Agente Rosi: “Punizione esagerata”

220
Agente Rosi:

Agente Rosi: “Punizione esagerata”. Coladarci sul suo assistito: “Aleandro comunque pronto a chiedere scusa”

L’agente del capitano del Perugia Aleandro Rosi, Flavio Coladarci, è stato intervistato dal Messaggero in merito alla questione che vede coinvolto il suo assistito, escluso dalla società dall’ultimo match per motivi disciplinari.

Queste le sue dichiarazioni:

“L’esclusione arriva nel momento in cui Aleandro è stato messo sul mercato, spero per scelta tecnica, ma non capisco perché addurre motivazioni disciplinari. È stato escluso perché avrebbe giocato a paddle? Concordo che non di debbano fare altri sport, ma mi pare esagerato visto che ha solo fatto due scambi con sua moglie. Detto questo se quella del Perugia è un scelta tecnica non la condivido pur rispettandola e non vorrei lasciare il giocatore lì se la società non è contenta. Ma Aleandro vuole molto bene al presidente e alla squadra ed è pronto a valutare qualsiasi tipo di richiesta per il bene di tutti, è pronto a chiedere scusa Quando si è abbracciato col presidente al momento del rinnovo, guardandolo negli occhi gli disse che avrebbe voluto portare il Perugia non in B, ma in A. E ancora oggi sogna di poterlo fare”.

Nicolò Brillo