Antinoro porta in alto il nome di Perugia

    561

    Antinoro porta in alto il nome di Perugia. Ha ottenuto la medaglia d’oro nella sciabola a squadre e il bronzo nella categoria maschile, nei mondiali in corso a Livorno. I complimenti dell’amministrazione comunale

    Enrico Antinoro ha ottenuto la medaglia d’oro nella sciabola a squadre, ai campionati del mondo master di scherma in corso di svolgimento a Livorno, insieme a Riccardo Carmina, Stefano Lanciotti, Francesco Eugenio Negro, Carlo Nicastro e Giulio Paroli. Dopo aver vinto entrambi gli assalti della fase a gironi, gli Azzurri hanno superato nei quarti la Gran Bretagna e poi in semifinale la Russia per 30-21; in finale Antinoro e compagni hanno battuto la Francia col punteggio di 30-20.

    Enrico Antinoro ha poi conquistato la medaglia di bronzo nella sciabola maschile categoria B. Dopo essere approdato ai quarti vincendo per 10-1 il derby azzurro del tabellone dei 16 contro Gianni Mauceri, Antinoro ha staccato il pass per le semifinali grazie al successo per 10-3 contro lo statunitense Joseph Streb. In semifinale è invece giunta la battuta d’arresto contro il francese Geza Kas, poi vincitore del titolo.

    Ad Enrico Antinoro, che è sia atleta che maestro della società Braccio Fortebraccio scherma di Perugia, il sindaco Romizi e l’assessore Prisco hanno rivolto

    un ringraziamento per aver portato in alto, per l’ennesima volta, il nome di Perugia a livello internazionale peraltro in uno sport nobile come la scherma. L’Amministrazione si congratula con Antinoro e con tutti gli Azzurri per gli straordinari risultati conseguiti, a conferma della storica tradizionale italiana nella disciplina della scherma.