Il Castel del Piano fa il pieno con il settore giovanile

496

Il Castel del Piano fa il pieno con il settore giovanile. Dai Piccoli Amici alla Juniores tutti in campo per quattro giorni all’insegna dell’aggregazione e della promozione sportiva. In vista anche l’Assessore allo Sport del Comune di Perugia Clara Pastorelli

Nell’attesa di definire l’organico della prima squadra, dopo l’ingaggio del tecnico Bricca, il Castel del Piano del neo Presidente Francesco Pace si concentra sul settore giovanile, con quattro giornate dedicate all’aggregazione e alla promozione sportiva. Dai Piccoli Amici fino alla Juniores, da lunedì 6 luglio (le altre date: 8, 13 e 15 luglio) c’è stata una vera e propria invasione. Tanti, infatti, gli atleti che con gioia hanno ripreso l’attività dopo il lockdown, dando un segnale importante di continuità al progetto tecnico.

“Abbiamo pensato a queste giornate – dichiara il Presidente Francesco Pace – con l’obiettivo di ritrovarci e di far conoscere ai genitori e ai ragazzi quelli che sono i progetti per la prossima stagione. Ci siamo aperti anche all’interesse di famiglie che non conoscevano la nostra realtà, riscontrando un buon interesse. Il settore giovanile è molto importante: lavoreremo per mantenere i livelli raggiunti e per migliorare laddove necessario. Vengo dal mondo dell’impresa e sto cercando di organizzare la società con ruoli e competenze ben definiti, in modo da garantire armonia e un’offerta sportiva sempre all’altezza”.

Nella tardo pomeriggio di lunedì 13 luglio ha fatto visita ai giovani del Castel del Piano anche l’Assessore allo Sport del Comune di Perugia, Clara Pastorelli.

“Questa è una realtà molto importante dello sport cittadino – ha dichiarato l’Assessore – che si sviluppa in un territorio a cui l’amministrazione comunale tiene tanto, dove si sono sviluppate altre discipline di livello. Faccio i migliori auguri alla nuova società e al Presidente Francesco Pace, convinta che verranno fatte cose rilevanti, anche in collaborazione con il Comune. Sono tanti i progetti, relativi alcuni all’impiantistica e altri alla crescita sportiva dei giovani”.