Esce Dragomir, entra Di Noia

283
Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Esce Dragomir, entra Di Noia. Ufficiale la cessione del rumeno all’Entella, mentre l’ex Bari e Cesena è a un passo dal Grifo. Si pensa anche ai rinnovi, per l’attacco non è detta l’ultima parola…

Vlad Dragomir è ufficialmente un nuovo giocatore della Virtus Entella. Il passaggio avviene a titolo definitivo con il Perugia che accoglie la volontà del ragazzo di ritrovare la Serie B.

La dirigenza biancorossa avrebbe preferito trattenerlo con la speranza, in futuro, di monetizzare in maniera consistente il suo cartellino, ma così non è stato.

La società di Pian di Massiano si è comunque liberata di un ingaggio da categoria superiore, il che non è poco visto che parliamo di un atleta giovanissimo dalle buone prospettive ma che nella formazione di Caserta non era certo un titolare inamovibile.

E in entrata? Il d.s. Marco Giannitti, nel suo intervento a Tef Channel nella serata di lunedì 25 Gennaio, non ha certo scaldato i cuori dei tifosi del Grifo.

Ha forse preferito la strada della franchezza mettendo da parte vane illusioni che avrebbero alimentato inutili sogni di fine mercato. Certo è che la piazza si aspettava comunque qualcosa di più a 6 giorni dalla chiusura della sessione invernale…

Intanto il Perugia ha bloccato Giovanni Di Noia, centrocampista jolly in forza al Chievo.

Sarà lui il rinforzo per il centrocampo (senza dimenticare che può adattarsi anche come esterno sinistro).

E per l’attacco non è detta l’ultima parola. Giannitti e Comotto sarebbero alla ricerca, non di una primissima punta (c’è già Vano), ma di una tipologia di giocatore che sappia muoversi bene tra le linee e fornire diverse soluzioni a un reparto che, orfano di Melchiorri, a Fano è tornato a evidenziare i soliti limiti.

Il sogno è Stefano Pettinari del Lecce (solo 10 presenze in giallorosso sin qui), ma sarà difficilissimo che l’ex Trapani scelga di scendere di categoria per giocare con continuità.

Con l’arrivo di Di Noia e di un eventuale altro rinforzo in attacco, bisognerà però tassativamente cedere altri pezzi per non intasare la lista degli “over 22”.

Marcello Falzerano e Andrea Bianchimano sono i maggiori indiziati a lasciare il capoluogo umbro (anche se per ora non ci sono offerte concrete), senza dimenticare Aleandro Rosi, messo da parte nell’ultimo match per motivi disciplinari.

Questione rinnovi. Il Perugia sta cercando di trattare il prolungamento con tre giocatori in scadenza a Giugno: Andrea Fulignati, Filippo Sgarbi e Salvatore Monaco.

Il rischio è quello di perderli a costo zero tra sei mesi. Se proprio non ci saranno i margini per trattare l’eventuale rinnovo, come già anticipato nella scorsa giornata, il Perugia può anche prendere in considerazione offerte per almeno uno dei due centrali.

Nicolò Brillo