Giannitti: “Di Noia è un obiettivo ma c’è concorrenza. Il nostro è il quarto attacco della C”

194

Giannitti: “Di Noia è un obiettivo ma c’è concorrenza. Il nostro è il quarto attacco della C”. Il Ds del Perugia in diretta su TeF Channel ha parlato del mercato, non riuscendo però a scaldare i cuori dei tifosi biancorossi

Il Perugia Calcio e il mercato di riparazione. Il DS sportivo del Perugia ha fatto il punto ad una settimana dalla chiusura delle operazioni, intervenendo alla trasmissione ‘Grifo Stadium’ di Tef Channel condotta da Giulio Nardi. Un appuntamento mediatico, che tuttavia sembra non aver chiarito alcune perplessità che i tifosi del Grifo hanno di fronte alle prospettive di investimento della società.

“In questo momento – ha dichiarato lo stesso Giannitti – stiamo valutando alcune operazioni, perchè è volontà del Presidente rafforzare la squadra ma anche rispettare dei parametri che ci siamo dati e alcuni logiche che riguardano la rosa tra under e over”.

La domanda più attesa è quella legata all’attacco, con le aspettative della piazza circa un centravanti di spessore e i recenti infortuni di Minesso e Murano.

“I numeri dicono che il nostro per reti realizzate dai singoli componenti è il quarto attacco dell’intera serie C. Siamo molto soddisfatti dei giocatori in rosa, perchè ognuno ha caratteristiche che ben si sposano con la categoria e con le esigenze tattiche.

Giannitti non ha escluso l’interesse per Di Noia e negato al momento trattive in corso per le cessioni di Falzerano e Monaco.

“Per Falzerano non ho ricevuto nessuna richiesta da parte della Reggiana, così nessuno mi ha chiamato per Monaco. Se qualcuno si farà vivo nei prossimi giorni prenderò in considerazione le eventuali proposte. Di Noia ci interessa ma ci sono altre società di serie C che lo stanno seguendo”.

Nell’attesa di operare in entrata, dopo l’acquisto di Vano, il Perugia ha aperto le porte all’uscita di Dragomir.

“Abbiamo provato a trattenerlo ma non ce l’abbiamo fatta”.

Giannitti ha poi commentato la gara di Fano e risposto alle curiosità legate al confronto di domenica contro l’amico Stellone.

“Domenica la squadra ha fatto una buona partita, in un campo difficile da praticare. Ci aspettavamo una vittoria, ma non è un punto da buttare. Stellone? Abbiamo condiviso tanti momenti belli, ma adesso ognuno ha i suoi obiettivi”.