Il Cosenza? Battuto solo col “Gale”

351

Il Cosenza? Battuto solo col “Gale”. In 5 confronti in terra umbra il Perugia ha ottenuto solo un successo nel 1996

Il Cosenza? Battuto solo col "Gale". In 5 confronti in terra umbra il Perugia ha ottenuto solo un successo nel 1996

Nel “monday night” della 15esima giornata di Serie B, il Cosenza torna a far visita al “Curi”. Il bilancio dei precedenti della sfida tra grifoni e lupi della Sila, dopo la gara della scorsa stagione, è però in perfetta parità, almeno per quanto riguarda le partite disputate in terra umbra. Abbiamo così una vittoria a testa e 3 pareggi.

LA STORIA DELLA SFIDA

La prima volta che Perugia e Cosenza si diedero battaglia risale esattamente al 10 novembre 1946, quando alla settima di campionato di serie B girone C, le due squadre si spartirono la posta in palio, con la sfida che terminò a reti bianche (0-0).

La stagione successiva, le due compagini si affrontarono ancora una volta e si equivalsero nuovamente: 1-1 con reti di Polacchi e Lazzarini. Era il 9 maggio 1948.

ANNI 90

I Lupi della Sila, questa volta guidati da un certo Zaccheroni, tornarono a giocare nel capoluogo umbro ben 46 anni dopo, precisamente il 17 dicembre 1994. Anche in questa circostanza, sempre tra i cadetti, nessuna della due squadre riuscì a prevalere: al Curi maturò infatti un altro 0-0.

Si passa poi al 14 aprile 1996, quando i Grifoni di Giovanni Galeone ottennero la prima storica (e per ora unica) vittoria contro il Cosenza per 2-1. Le reti biancorosse arrivarono per opera di Marco Negri (ex della gara, acquistato l’estate precedente proprio dai calabresi) e Massimiliano Allegri. Nella ripresa arrivò il gol di Cristante a riaprire la contesa, ma il risultato rimase invariato fino al 90esimo + recupero.

ULTIMO PRECEDENTE

Le due compagini si sono poi ritrovate a distanza di ben 23 anni nella scorsa stagione. Ed è in questa occasione che è arrivato l’unico successo dei rossoblù.

Al “Curi” la banda dell’esperto mister Braglia è riuscita nel blitz grazie a un rigore propiziato da uno scellerato intervento in area di Moscati e trasformato poi da Bruccini.

Il Grifo di Nesta, brutto e mai pericoloso, ha così raccolto l’ennesima rovinosa caduta interna del girone di ritorno. Era il 23 febbraio dell’anno corrente.

TABELLINO ULTIMO PRECEDENTE

PERUGIA – COSENZA 0-1

PERUGIA: (4-3-1-2) Gabriel; Rosi, Gyomber, Cremonesi (34’ pt Sgarbi), Felicioli; Kouan, Bianco (31’ st Falzerano), Moscati; Vido; Han (22’ st Sadiq), Melchiorri. A disp.: Perilli, Bizzarri, Mazzocchi, Bordin, Carraro, Ranocchia. All.: Nesta

COSENZA: (3-5-1-1) Perina; Capela, Dermaku, Legittimo; Bittante, Bruccini, Palmiero (23’ st Garritano), Sciaudone (46′ st Schetino), D’Orazio; Mungo, Litteri (40’ st Izco). A disp.: Saracco, Hristov, Misuri, Schetino, Sueva. All.: Braglia

RETI: 17’ pt rig. Bruccini (C)

ARBITRO: Prontera di Bologna

NOTE: Ammoniti: 44’ pt Gyomber (P), 45′ st Mungo (C). Espulsi: 47′ st Dermaku (C) Recupero: 1’ pt – 5′ st

Nicolò Brillo