Il Perugia dura un tempo, il Pescara lo rimonta (2-1) e si prende il primo round

231

Il Perugia dura un tempo, il Pescara lo rimonta e si prende il primo round. In vantaggio con Kouan, la squadra di Oddo cede nella ripresa sotto i colpi di Galano e Maniero (rigore). Venerdì al Curi serve un’impresa per evitare la Lega Pro

Il Perugia regge un tempo e si becca l’ennesima rimonta. Nell’andata dei play-out contro il Pescara la squadra di Oddo esce sconfitta e si complica la strada verso la salvezza. Oddo conferma le indiscrezioni di SportPerugia.it e cambia lo scacchiere tattico del Grifo. Spazio alla difesa a tre, con Rosi, Gyomber e Sgarbi, centrocampo a cinque con Mazzocchi, Falzerano, Carraro, Kouan e Falasco, Capone sulla trequarti dietro a Falcinelli, per un più coperto 3-5-1-1, 3-4-2-1 in fase offensiva, con il già citato Falzerano a supporto dei duo d’attacco. Nel primo tempo il Perugia prende in mano la partita: manovra ordinata e superiorità territoriale. Il Pescara non punge e Kouan lo punisce al 40′, capitalizzando al meglio un ottimo cross di Falzerano. Gli abruzzesi prima dell’intervallo reclamano un rigore (per un sospetto fallo di mano in area di Gyomber), ma l’arbitro Marinelli con il supporto del Var fa proseguire. Nel secondo tempo la partita cambia. Il Pescara ci mette l’orgoglio e al 12′ trova il pareggio con un’incornata di Galano. Il Grifo subisce il colpo e ci vogliono un paio di ‘super interventi’ di Vicario per salvare il risultato. Vantaggio abruzzese che si concretizza al 23′ quando Maniero trasforma dagli undici metri un rigore concesso per fallo di mano in area di Falcinelli. Oddo prova a scuotere i suoi tornando all’origine (4-3-2-1), con Nzita terzino sinistro e i neo entrati Melchiorri e Buonaiuto davanti. Esperimento che non produce effetti tanto che nei minuti finali si torna all’idea iniziale. Il Pescara tiene e si porta a casa una vittoria preziosa, che gli consentirà di giocarsi il ritorno al Curi con due risultati su tre.

PESCARA – PERUGIA 2-1 (0-1)

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Zappa, Scognamiglio, Campagnaro, Masciangelo; Memushaj, Palmiero (26′ Busellato), Kastanos (36′ st Crecco); Pucciarelli (41′ st Bettella), Maniero (36′ st Bocic), Galano (41′ st Borelli). A disp.: Alastra, Del Grosso, Elizalde, Melegoni, Bruno, Pavone, Clemenza. All.: Sottil

PERUGIA (3-5-1-1): Vicario; Rosi, Sgarbi (26′ st Nzita), Gyomber; Mazzocchi, Falzerano (16′ st Buonaiuto), Carraro, Kouan, Falasco (40′ st Dragomir); Capone (16′ st Nicolussi Caviglia); Falcinelli (26′ st Melchiorri). A disp.: Albertoni, Fulignati, Righetti, Konate, Dragomir, Iemmello. All.: Oddo

ARBITRO: Marinelli di Tivoli (Rossi – Raspollini). IV Uomo:  Lorenzo Illuzzi di Molfetta. Var: Ivano Pezzuto di Lecce, Avar: Valerio Marini di Roma 1.

MARCATORI: 40′ pt Kouan (Pg), 12′ st Galano (Pe), 23′ st Maniero rig. (Pe).