A Livorno c’è Abbattista: l’ultima volta fu “Caporetto”, ma per il resto…

334
A Livorno c'è Abbattista: l'ultima volta fu

A Livorno c’è Abbattista: l’ultima volta fu “Caporetto”, ma per il resto… Domenica ad arbitrare il Grifo sarà l’arbitro del preliminare di Venezia. Ma il bilancio dei precedenti con il fischietto pugliese sorride al Perugia

Sarà Eugenio Abbattista di Molfetta a dirigere il match in programma domenica sera alle ore 21.00 fra Livorno e Perugia.

Sì, vero. L’ultimo precedente con l’arbitro pugliese corrisponde quasi ad incubo: ci riferiamo al 3-0 incassato in laguna nel preliminare play-off di giugno.

Ma non era certo colpa di Abbattista se i biancorossi, in quella dannata partita, non riuscirono quasi mai ad impensierire l’avversario o solamente a mettere in discussione la qualificazione del Venezia.

Se però riavvolgiamo il nastro dei ricordi con Abbattista, c’è per lo più da sorridere. Il bilancio è infatti di 8 gare dirette di cui 4 vittorie, 1 sconfitta e 3 pareggi. Non male.

I successi riguardano la scorsa stagione, con lo scontro casalingo vinto di misura col Frosinone (spettacolare fu l’azione del gol di Di Carmine) e lo 0-2 in trasferta nel recupero di Vercelli (doppio Di Carmine), e l’ultima gara della stagione regolare 2016/2017, con un pirotecnico 3-2 in casa contro la Salernitana (i gol portano la firma di Ricci, Di Carmine e Terrani).

Nel mezzo, sempre nell’anno di Bucchi, il blitz in rimonta al vecchio “Matusa” di Frosinone con altra perla di Di Carmine e la rete di Dezi a rispondere al vantaggio locale ad opera di Dionisi.

I pareggi risalgono invece alla stagione 2014/2015, con i match di andata e ritorno contro il Pescara terminati entrambre per 2-2, e all’annata “bisoliana” (2015/2016) con la beffa di Brescia (2-2 con pareggi odelle rondinelle arrivato nei secondi finali).

Gli assistenti, che coadiuveranno Abbattista nella sfida di Livorno, saranno Paolo Formato di Benevento e Fabio Schirru di Nichelino. Quarto uomo Francesco Guccini di Albano Laziale.

Nicolò Brillo