Baiocco d’argento per meriti sportivi: premiati Enrico Antinoro (scherma) e Costanza Laliscia (endurance)

136
Baiocco d’argento per meriti sportivi: premiati Enrico Antinoro (scherma) e Costanza Laliscia (endurance). Riconoscimenti anche alla Casa degli Artisti
foto: Umbriajournal.it

Baiocco d’argento per meriti sportivi: premiati Enrico Antinoro (scherma) e Costanza Laliscia (endurance). Riconoscimenti anche alla Casa degli Artisti

Sono stati il Sindaco Andrea Romizi e l’assessore al Commercio e allo Sport del Comune di Perugia Clara Pastorelli a consegnare, nel corso delle rispettive cerimonie che si sono tenute questo pomeriggio a palazzo dei Piori, il grifo, simbolo della città, agli artisti de La Casa degli artisti e il baiocco d’oro per meriti sportivi ad Enrico Antinoro e Costanza Laliscia.

L’amministrazione comunale ha voluto così ringraziare gli artisti, perugini e non, facenti capo all’associazione La Casa degli artisti, per l’impegno nei confronti della città, espresso in diverse occasioni, tra cui, l’ultima in ordine temporale, la Fiera dei Morti.

“Grazie a loro, infatti, -ha ricordato l’assessore Pastorelli- e alla collaborazione con Unpli, è stato possibile realizzare in piazza del Bacio i laboratori didattici di pittura per i bambini, nonché l’esposizione e il contest di poesie dedicate a Perugia e alla fiera e, infine, l’estemporanea di pittura sempre sul tema della Fiera dei Morti, per le quali hanno messo in campo uno sforzo e un impegno significativo, che merita di essere premiato.”

Sia l’assessore che il Presidente Unpli – comitato del Perugino Antonio Pucci hanno ribadito la volontà di proseguire la collaborazione avviata con la Fiera dei Morti con un progetto continuativo della presenza della manifestazione a Fontivegge.

La cerimonia è stata anche l’occasione per premiare le opere vincitrici dell’estemporanea di pittura, scelte dalla giuria composta dall’assessore Pastorelli, dal critico d’arte Andrea Baffoni e dall’artista Mario Sciarra.

Ai primi tre posti si sono classificati rispettivamente Ines Döllert, terza, Flavio Rossi, secondo e, Teresa Chiaraluce, prima. Menzione speciale per Rosen Markovski. All’estemporanea hanno partecipato anche Giovanni Perna, Monica Conforti, Mariolina Savino, Barbara Silviani, Donatella Alunni Chiaravalle, Piera Andreani, Catia Rogari, Marina Liberati e Marco Giacchetti.

Sindaco e assessore hanno, quindi consegnato il baiocco d’oro per gli importanti risultati raggiunti nella loro carriera sportiva a due perugini protagonisti del mondo sportivo internazionale, il Campione del Mondo di Scherma Master, Enrico Antinoro, e la Campionessa Europea di Endurance, Costanza Laliscia.

Antinoro, infatti, lo scorso 7 ottobre ha conquistato il primo posto al Campionato del Mondo di Scherma a squadre al Cairo, nella specialità sciabola, contro la rappresentativa tedesca, confermando la vittoria della Nazionale per la quarta volta consecutiva. Solo cinque mesi prima, Antinoro si è classificato secondo al Campionato europeo individuale in Francia. Dal luglio dello scorso anno, inoltre, è anche presidente della Fortebraccio Scherma Asd, associazione sportiva presso la quale è maestro, ed è membro della Commissione Impianti della Federazione Italiana Schema per il quadriennio olimpico 2016/2020.

Antinoro ha voluto dedicare il baiocco ai suoi ragazzi, presenti alla cerimonia,

“perché –ha detto- sono loro che mi danno la voglia di continuare a dare il meglio in questo sport sulla pedana, ma soprattutto in palestra per il loro futuro.”

Costanza Laliscia, classe 1999, studentessa presso l’ateneo perugino, è invece campionessa europea di Endurance, titolo conquistato ad agosto. Anche lei, dopo aver ottenuto l’argento al Campionato italiano. Con 6 convocazioni in Nazionale, 120 gare disputate in Italia e all’estero (Argentina, Belgio, Emirati Arabi Uniti, Francia, Gran Bretagna, Olanda, Portogallo, Slovacchia, Spagna) a partire dal 2013 e 80 piazzamenti nella Top Ten, di cui 52 podi con 27 vittorie, Laliscia ha avuto, nel 2018, anche la Medaglia di Bronzo al Valore Atletico del CONI per il suo impegno nella diffusione ai ragazzi dei valori sociali dello sport. Accanto a lei, questo pomeriggio, tutta la famiglia: il padre Gianluca, già premiato dall’amministrazione comunale con il Baiocco d’oro nel 2005, dopo la sua vittoria al campionato del mondo di Endurance, la madre Simona e la sorella Vittoria, fresca campionessa italiana di ginnastica ritmica nella specialità con la fune.

A loro i complimenti dell’amministrazione non solo per gli importanti risultati sportivi raggiunti, ma anche per l’impegno nei confronti  della comunità e del territorio.