Big indigeste: al Curi passa anche il Verona (1-2)

115
Big indigeste: al Curi passa anche il Verona (1-2). Bianchetti ed Henderson stendono nella ripresa il Grifo. A nulla è servito il gol della bandiera di Verre

Big indigeste: al Curi passa anche il Verona (1-2). Bianchetti ed Henderson stendono nella ripresa il Grifo. A nulla è servito il gol della bandiera del solito Verre

“Vinceremo con chi dovremo vincere e perderemo con chi dovremo perdere”. Questa frase di Nesta, presa in prestito dal post-partita della gara casalinga col Palermo, suona come un’amara profezia alla luce del nuovo k.o. al Curi contro l’Hellas Verona. Il Perugia, contro le formazioni di alta classifica, puntualmente crolla, come con i siciliani ed il Brescia. Gli scaligeri siglano due gol nella ripresa con Bianchetti di testa su corner (retroguardia immobile portiere compreso) e poi con Henderson. Il gol di Verre nel finale serve solo a ravvivare gli ultimi minuti di gioco, ma nonostante la pressione non succede altro. La difesa, dopo un discreto primo tempo, ha ancora una volta riportato alla luce tutte le lacune che ormai ben conosciamo. Non rimane che impacchettare la sconfitta e guardare alla trasferta di Padova con serenità. La squadra sta facendo quello che è nelle sue corde, difficile pretendere qualcosa di più.

CRONACA

Serata non troppo fredda al Curi. Nesta sorprende sostituendo lo squalificato Sadiq con Kingsley, Falzerano confermato a centrocampo. Rosi ce la fa ed è in campo dal primo minuto, Mazzocchi trasloca ancora sul versante sinistro. Grosso risponde con uno scolastico 4-4-2. Fuori Colombatto, Faraoni viene avanzato sulla linea dei centrocampisti. Davanti spazio alla coppia Laribi-Di Carmine.

Dopo dieci minuti a totale appannaggio del Verona, il Grifo si fa notare per la prima volta con una scorribanda di Mazzocchi che scarica per Verre. Il romano va alla conclusione che stavolta è da dimenticare. Al quarto d’ora conclusione al volo e da distanza siderale di Faraoni: Gabriel appare un po’ sorpreso e non blocca, ma devia goffamente in angolo. Al 28′ ammonizione per Dawidowicz per fallo in area di rigore perugina. Al 37′ altro squillo veneto: Gabriel blocca senza troppi problemi. Un minuto più tardi Falzerano imbecca bene Kingsley che però sbaglia il tempo della giocata e, invece che servire in mezzo per uno smarcato Melchiorri, tenta un improbabile tiro che viene deviato da un difensore. Intanto ammonizione anche per il gialloblù Balkovec. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo. 0-0, ma l’Hellas ha a tratti dominato e, seppure non ha avuto occasioni clamorose, ha mostrato proprietà di palleggio superiori.

La ripresa parte con gli stessi undici del primo tempo. Giallo anche per Kingsley per aver simulato un fallo in area veronese. Su corner arriva il vantaggio del Verona: Bianchetti svetta di testa e al 54′ trafigge Gabriel. Portiere e difesa immobili, assolutamente rivedibili. Dopo 6 minuti il Verona fa calare il sipario sulla partita. Disattenzione generale della retroguardia biancorossa che lascia calciare dal limite dell’area Henderson. Il centrocampista fa partire un tiro alla sinistra di Gabriel che si insacca in rete. 0-2. Nesta prova a correre ai ripari inserendo Han per Kingsley, Grosso inserisce Danzi per Laribi. Al 67′ Rosi non ce la fa più e il tecnico del Grifo è costretto a far entrare Falasco riportando Mazzocchi sulla corsia destra. Il Perugia fatica a reagire e non riesce ad abbozzare nulla di veramente pericoloso. L’Hellas sostituisce l’ex Di Carmine (applaudito dal pubblico di casa) per Pazzini. Melchiorri poco più tardi lascia campo a Vido. Il match si ravviva con un lampo di genio del solito Verre che fulmina Silvestri. 1-2 a 5′ dal termine della gara. Il Grifo spinge ma non succede altro. Il Verona espugna il Curi per 1-2.

PERUGIA – HELLAS VERONA 1-2 (0-0)

PERUGIA: (4-3-1-2) Gabriel; Rosi (25′ st Falasco), Gyomber, Sgarbi, Mazzocchi; Falzerano, Carraro, Dragomir; Verre; Kingsley (21′ st Han), Melchiorri (37′ st Vido). A disp.: Bizzarri, Perilli, El Yamiq, Felicioli, Bordin, Bianco, Ranocchia, Moscati, Kouan, Vido. All.: Nesta

HELLAS VERONA: (4-4-2) Silvestri; Bianchetti, Dawidowicz, Empereur, Balkovec; Faraoni, Gustafson, Henderson (47′ st Tupta), Lee; Laribi (23′ st Danzi), Di Carmine (33′ st Pazzini). A disp.: Berardi, Ferrari, Almici, Colombatto, Traoré. All.: Grosso

MARCATORI: 9′ st Bianchetti (V), 15′ st Henderson (V), 41′ st Verre (P)

ARBITRO: Di Martino (Cipressa-Rossi)

NOTE: Ammoniti: 28′ pt Dawidowicz (V), 46′ pt Balkovec (V), 4′ st Kingsley (P)  Angoli: 5-9. Recupero: 1′ pt – 5′ st

Nicolò Brillo