Camplone talismano grifo: buona la direzione

263

Camplone talismano grifo: buona la direzione. Poche le sbavature nella gara del fischietto abruzzese

La partita:

La quaterna arbitrale capitanata da Giacomo Camplone della sezione di Pescara si trova davanti nei primi venti minuti una gara non semplice, con la Virtus Entella che pressa alto e quando si trova in difficoltà ricorre al fallo per arginare le avanzate biancorosse. Nella ripresa dopo il vantaggio perugino, con la rete di Capone al sedicesimo servito al bacio da Buonaiuto, la situazione drasticamente cambia con la reazione di rabbia dell’Entella che in più circostante mette i brividi alla difesa del mister Massimo Oddo. Ci sarà da lavorare per l’esordiente, nel campionato cadetto, fischietto pescarese fino a quando nel finale Falserano serve il bomber Iemmello che scarica in porta la sua rabbia con il tiro che di fatto chiude la contesa.

La prestazione:

Come anticipato sono poche le sbavature nella gara odierna del direttore di gara e certamente non degne di nota. Molto bravo nelle prime due ammonizioni, nella parte iniziale del primo tempo, a carico di calciatori della Virtus che avevano il chiaro intento ostruzionistico a carico degli uomini del Presidente Santopadre. In questa maniera esprimendo la sua forte personalità riesce ad indirizzare la gara nei canoni della regolarità richiesta. Il taccuino al termine della gara annoterà per la Virtus l’espulsione di De Luca e le ammonizioni per i liguri di Eramo e Pellizzer. Per i grifoni ci sono invece le ammonizioni di Iemmello, Falcinelli e il pesante cartellino inflitto a Rosi per proteste, che priverà la società biancorossa di schierare il suo capitano nella insidiosa trasferta di Trapani prevista nel prossimo turno del campionati di serie B.

Il commento:

Nella mia presentazione dell’arbitro della gara nella #schedadellarbitro avevo chiaramente espresso apprezzamento per la designazione da ritenersi certamente azzeccata, del designatore Morganti, per la partita tra Perugia e Virtus Entella. Giacomo Camplone della sezione di Pescara e’ un arbitro, che se riuscirà a dare continuita’ al suo percorso, potrà ambire nel medio periodo all’elitè nazionale della serie A. Sufficiente la prestazione dei due assistenti designati.

Luca Fiorucci