Ciclismo amatoriale: successo e premiazioni per il circuito “Sempresuipedali”

265

Ciclismo amatoriale: successo e premiazioni per il circuito “Sempresuipedali”. Numerose società sportive, rappresentanti di diverse discipline e semplici appassionati di ciclismo e cicloturismo

Una piattaforma che sappia al tempo stesso coniugare la passione per il ciclismo da parte dei tantissimi amanti della bicicletta in Umbria, iniziative di solidarietà che sappiano “far correre” messaggi positivi proprio sulle due ruote e la necessità di un canale privilegiato per far confluire sotto un unico circuito il maggior numero di manifestazioni possibile e organizzarle adeguatamente. E’ con questo filo conduttore che si è svolta la terza Festa dell’associazione “Sempresuipedali”, guidata da Vladimiro Volpi, capace di far convergere nella cornice della country house Il Poeta Contadino numerose società sportive, rappresentanti di diverse discipline e semplici appassionati di ciclismo e cicloturismo. L’appuntamento ha rappresentato l’occasione per un bilancio delle attività svolte nel 2018 (tre le gare non agonistiche inserite nel circuito), con tanto di premiazioni e riconoscimenti agli atleti e alle società che si sono maggiormente distinte; ma ha anche offerto la possibilità alle realtà intervenute di presentare i rispettivi programmi per il prossimo anno solare, proprio nell’ottica di costituire, anche attraverso il sito internet sempresuipedali.com, un punto di riferimento per promuovere gare e kermesse sia ormai radicate che di nuova ideazione.

Molti anche gli ospiti di riguardo: dal campione del mondo amatori 2003 Mario Mariano Panichi, attuale presidente dell’Asd Team Maté di Magione, a Fabio Zappacenere, organizzatore del Giro d’Italia Amatori che nel 2019 si correrà proprio in Umbria; dalla campionessa perugina di Triathlon Barbara Briziarelli, vincitrice di categoria dell’Elbaman 2018, a Sergio Terlizi, responsabile della prova I Borghi più belli d’Italia promossa dall’Asd Team Matè; a Massimo Gorgoioli, Cinzia Gianangeli, Mirko Belia, Fabio Lucantoni e Damiano Miscio, Andrea Severi e Marco Priore: i primi tre rappresentanti dei club Blu Velò, Pedale Spellano e VCR Assisi Bastia, i successivi rispettivamente delle manifestazioni Trasimeno Bike Festival e “Le Severiadi”.

Nel corso della serata è stata presentata in anteprima, grazie ai buoni uffici dell’Asd Severi Bike di Ponte San Giovanni, anche la nuovissima bicicletta Transonic prodotta da Fuji bike.

Il presidente Volpi ha voluto ribadire la filosofia di una realtà in crescita come Sempresuipedali che quest’anno ha avuto massimo risalto con La300, gara di 300 chilometri che ha portato la solidarietà di oltre 40 partecipanti alle popolazioni terremotate sul tracciato Perugia-Norcia-Castelluccio-Perugia. “Fermo restando la priorità delle iniziative benefiche nel segno del ciclismo, l’auspicio – ha detto Volpi – è che sempre più realtà del territorio confluiscano nella piattaforma che mettiamo gratuitamente a disposizione per dare maggior risonanza ai singoli eventi amatoriali”.

Attestati per aver portato a termine La300 sono andati agli atleti intervenuti alla festa tra cui Arianna Miglio, Barbara Briziarelli, Anna Rita Palmieri, Giulia Ciurnelli, Marco Moroni, Luigi Mencarelli, Mirko Belia, Stefano Chianella, Serafino Ciotti, Mario Mariano Panichi, Sergio Terlizi e Luigi Sebastiani.

Le società premiate per il Circuito Sempresuipedali sono state la VCR Assisi-Bastia (primo posto), la Blu Velò (secondo posto) e la G.S. Villa Pitignano (terzo posto). Nella classifica individuale (stilata in base ai km percorsi nel circuito) podio tutto femminile: vittoria per Arianna Miglio (871) davanti a Barbara Briziarelli (766) e Anna Rita Palmieri (750). Poi a seguire Renzo Pesaresi (703), Marco Moroni e Luigi Sebastiani (590), Giulia Ciurnelli e Stefano Chianella (509), Daniele Angelella (465), Claudio Bresciani (445) e Simone Moretti (250).