Coronavirus: le indicazioni del Comune per continuare a praticare sport

430

Coronavirus: le indicazioni del Comune per continuare a praticare sport. La scelta del Governo non porta alla chiusura degli impianti ma vanno rispettate le disposizioni del decreto

In relazione al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 il Comune di Perugia, tramite l’Assessore allo Sport Clara Pastorelli, ricorda che la scelta operata dal Governo non porta alla chiusura degli impianti sportivi, pur richiamando le società e le associazioni sportive ad un’attenta valutazione e alla puntuale applicazione delle misure di cui al Decreto.

Anche a Perugia le attività e gli eventi dello sport agonistico potranno continuare a svolgersi senza la presenza del pubblico. Le attività sportive di base e quelle motorie in genere potranno svolgersi comunque nel rispetto delle indicazioni del Decreto.

Alla luce di ciò l’Amministrazione comunale rivolge un invito a tutte le società e associazioni sportive, agli atleti e a tutti gli operatori del mondo dello sport, a contribuire, anche con i loro comportamenti individuali, e con la corretta applicazione delle disposizioni del Decreto, alla gestione di questa fase temporanea di emergenza.

Si informa che una sintesi dettagliata dei contenuti del DPCM  è rinvenibile sul sito istituzionale del Comune o presso gli uffici dello sport e della protezione civile comunali.

Per riassumere:

-eventi e competizioni sportive: sono consentiti (compresi gli allenamenti degli atleti agonisti) a porte chiuse o all’aperto senza la presenza del pubblico.

-sport di base ed attività motorie (all’aperto o in luoghi chiusi): sono ammessi a patto che si rispetti la distanza interpersonale di almeno un metro.