Cremonese? La più in forma del campionato

75

Cremonese? La più in forma del campionato. Nelle ultime 10 partite i lombardi hanno raccolto 21 punti senza mai perdere. Contro il Grifo out solamente Radunovic e Longo

Ultima gara stagionale e il campionato degli uomini di Nesta potrebbe non essere ancora terminato.

Nonostante gli ultimi risultati non poi così entusiasmanti (3 punti in 7 partite), il Perugia potrebbe ancora raggiungere i play off.

Ma se, fino a poche giornate fa, tutto era nella mani del Grifo, ora i biancorossi non sono più artefici del proprio destino: oltre alla vittoria nella sfida di sabato, infatti, serviranno risultati positivi dagli altri campi (su tutti quello di Verona, dove il Foggia dovrebbe battere l’Hellas).

Quindi, per prima cosa, battere il prossimo avversario, ovvero la Cremonese.

I lombardi sono la squadra più in forma del campionato e i numeri lo confermano in pieno: 10 partite senza sconfitte, in cui gli uomini di Rastelli hanno totalizzato ben 21 punti (6 vittorie e 4 pareggi).

In questi ultimi incontri, i grigiorossi hanno ottenuto risultati positivi anche negli scontri diretti. Hanno vinto con Benevento, Lecce e Cittadella e hanno pareggiato con Verona e Brescia.

Importante anche il cammino della Cremonese in trasferta in questo finale di stagione: 5 risultati utili consecutivi, con l’ultima sconfitta lontano dal proprio pubblico che risale addirittura al 17 febbraio 2019 (Salernitana – Cremonese, 2-0).

Da sottolineare come, quella della Cremonese sia la miglior difesa del campionato con sole 30 reti subite (la seconda è quella del Palermo con 36).

Una sfida, quindi, da dentro o fuori, visto che le due formazioni sono separate da sole 2 lunghezze: 49 punti la Cremonese, 47 il Perugia. Chi perde è automaticamente fuori dagli spareggi promozione.

PROBABILE FOMAZIONE

Tutti a disposizione di Mister Rastelli per la trasferta del Curi, con sole due eccezioni: il portiere Radunovic e il centravanti Longo.

Per il resto, visto il periodo di forma, è lecito pensare che l’allenatore ripeta le scelte fatte in queste ultime giornate. Avanti, quindi, con il 5-3-2, con i terzini pronti a spingersi in avanti.

In porta, vista l’indisponibilità di Radunovic, è ballottaggio tra Ravaglia e Agazzi.

I tre centrali, invece, saranno Claiton, Terranova e uno tra Caracciolo e Del Fabro. Ai lati, a destra, spazio a Mogos, mentre a sinistra Migliore sembra essere in vantaggio su Renzetti.

A centrocampo, si va verso la conferma di Arini e Castrovilli, mentre Croce, Castagnetti e Soddimo si contendono una maglia da titolare. Attenzione anche al giovane Strefezza, tenuto molto in considerazione da Rastelli, soprattutto per “spaccare” la gara a partita in corso.

In attacco, l’unico che sembra certo di partire dal primo minuto è Piccolo, mentre è “bagarre” tra Montalto, Carretta e Strizzolo.

CREMONESE (5-3-2): Ravaglia (Agazzi); Mogos, Claiton, Terranova, Caracciolo (Del Fabro), Migliore (Renzetti); Castrovilli, Arini, Croce (Soddimo/Castagnetti/Strefezza); Piccolo, Montalto (Carretta/Strizzolo).

Michele Mencaroni