Cus Perugia: il volley femminile non si ripete al Cnu

75
Cus Perugia: il volley femminile non si ripete al Cnu. La squadra di Farinelli k.o. per 3-0 contro Venezia

Cus Perugia: il volley femminile non si ripete al Cnu. La squadra di Farinelli k.o. per 3-0 contro Venezia

Il Cus Perugia si blocca con la selezione femminile di pallavolo e dopo la bella vittoria all’esordio non riesce a ripetersi nella seconda giornata della fase finale del Campionato Nazionale Universitario.

È stato messo a dura prova il sestetto biancorossobu che scivola nella terza posizione della classifica del proprio girone ma continua ad inseguire uno dei due posti che possono aprire le porte alle semifinali.

Nella gara tra le due formazioni vincenti all’esordio è il Cus Venezia ad avere la meglio, mostrando di avere una quadratura maggiore delle studentesse umbre evidente soprattutto nella difesa e nell’attacco, fondamentali che hanno fatto la differenza.

La prestazione della prima giornata e l’inserimento di Iacobbi nel sestetto avevano fornito fiducia alla compagine perugina che era apparsa convinta dei propri mezzi ma non ha avuto i riscontri sperati dal campo.

Nessun dramma, ma solo apprezzamenti alle avversarie che si sono dimostrate più forti, adesso per l’aggancio alle semifinali serve per forza una vittoria, mercoledì contro il Cus Bergamo sarà battaglia all’ultimo sangue per proseguire l’avventura.

CRONACA

Si parte con diversi errori da ambo le parti e  con la ricezione umbra che soffre (6-10). Fruscalto spinge le venete lontano (8-15). Sul turno di battuta di capitan Volpi avviene una reazione (11-16). Il gap permane e Sasso viene gettata nella mischia (12-19). Ancora l’inarrestabile Fruscalto in attacco scalfisce (14-22). Il sussulto d’orgoglio di Castellucci riduce il ritardo ma niente di più.

La seconda frazione comincia nel segno di Cocco (1-5). La strada è in salita con la ricezione che subisce (6-12). Sale in cattedra Avanzo che accelera grazie a una difesa che non fa cadere nulla (12-19). Non cambia nulla e Tartaglia sigla il due a zero.

Nella terza frazione sblocca il punteggio la solita Fruscalto (4-9). Della Giovampaola viene schierata da opposta e Iacobbi si fa sentire a muro ma di là dalla rete la neo entrata Tartaglia a rete non fallisce un colpo (9-13). Le veloci di Urbani vanno a terra ma le veneziane non si scompongono e con Masiero micidiale dalla banda vanno a vincere.

CUS PERUGIA – CUS VENEZIA 0-3

SET: 18-25, 15-25, 18-25

PERUGIA: Castellucci 10, Iacobbi 7, Urbani 6, Mancini 3, Corselli 2, Volpi 2, Fagioli (L), Sasso 1, Della Giovampaola. N.e.: Servettini , Margaritelli. All. Roberto Farinelli

VENEZIA: Fruscalto 15, Masiero 10, Cocco 8, Avanzo 6, Quaroni 4, Stello 2, Zanardo (L1), Tartaglia 9, Meneghini 2, Mason. N.e.: Prata, Gierardini (L2). All. Andrea Grandese

Arbitri: La Mantia Giovanni (PA) e Martorino Annalisa (SR).

CUS PERUGIA (b.s. 8, v. 3, muri 7, errori 11)
CUS VENEZIA (b.s. 11, v. 8, muri 4, errori 9)