Delbonis trionfa agli Internazionali di Perugia

201

Delbonis trionfa agli Internazionali di Perugia. L’atleta argentino batte in finale Garcia-Lopez e si aggiudica il massimo trofeo tennistico della regione

Federico Delbonis è il vincitore degli Internazionali di Tennis Città di Perugia | Sidernestor Tennis Cup.

L’argentino batte in finale lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez con il punteggio di 6-0 1-6 7-6(5) in 2 ore e 16 minuti di gioco e conquista il titolo del terzo Challenger del 2019 targato MEF Tennis Events.

Una finale al cardiopalma che ha entusiasmato il folto pubblico presente sugli spalti del Campo Centrale del Tennis Club Perugia.

Al termine della premiazione la soddisfazione di Delbonis:

“È stata una battaglia, un match davvero ricco di emozioni per noi in campo e per gli spettatori fuori. Sono felicissimo di essere uscito vincitore da un terzo set estremamente combattuto. È il sesto Challenger che vinco in Italia, un Paese speciale per me. Il mio bisnonno era campano, ogni volta che ne ho l’occasione mi fa sempre molto piacere tornare qui”.

Poi, restando in tema, un commento sull’ottimo periodo del tennis italiano:

“Ci sono tantissimi azzurri che stanno facendo bene. Mi piace Matteo Berrettini, che ha un grande futuro. Inoltre gli under 18 che conquistano vittorie su vittorie. Complimenti al tennis italiano”.

In conclusione uno sguardo al futuro:

“So che per migliorare devo giocare con maggiore aggressività. In finale l’ho fatto a tratti, il mio obiettivo è riuscire a farlo con più continuità”.

Trionfano in doppio Tomislav Brkic e Ante Pavic, giustizieri in finale di Rogerio Dutra Silva e Szymon Walkow con il punteggio di 6-4 6-3.

Soddisfatto anche Marcello Marchesini, presidente di MEF Tennis Events:

“È facile tracciare un bilancio di questo torneo. Abbiamo vissuto l’edizione migliore dell’evento, impreziosita da un’entry list straordinaria. Garcia-Lopez l’ha paragonato a un ATP 250 anche per la quantità di pubblico che ha riempito il Campo Centrale, soprattutto in occasione dei match serali. Siamo più che soddisfatti. Si sono affrontati giocatori che possono tranquillamente fare strada negli ATP 500, e che hanno dato il massimo per accedere agli US Open. E poi hanno fatto bene gli italiani, tra cui Moroni che ha raggiunto i quarti di finale e Zeppieri che ha strappato un set a Delbonis. Ringrazio lo staff di MEF Tennis Events per il grandissimo lavoro svolto, nonostante la stanchezza per i tre Challenger organizzati in precedenza. Siamo tutti stanchi ma felici”.

Infine la gioia di Francesco Cancellotti, direttore del torneo:

“Abbiamo goduto di un tabellone di livello altissimo, con due campioni in finale che di solito fanno bene nei tornei ATP. C’è tanta soddisfazione da parte nostra e degli appassionati accorsi all’evento. Allo stesso tempo sappiamo di dover provare a migliorare anno dopo anno: a tal proposito assieme a MEF Tennis Events abbiamo già in mente alcune novità per la prossima edizione del torneo”.