Formula “B”: si delinea la griglia di partenza

317
Formula

Formula “B”: si delinea la griglia di partenza. Per l’Empoli “pole position” meritatissima, il Grifo scatta dalla terza fila

Arrivati ormai al mese di agosto, in cadetteria è già tempo di primi parziali bilanci per quanto riguarda favorite alla corsa alla A e formazioni che dovranno invece lottare per la salvezza.

Il giudizio, con alcune squadre che ancora devono muoversi anche in maniera importante sul mercato, potrà essere sicuramente in piccola parte rivisitato da qui al 24 agosto, giorno in cui avrà inizio il campionato.

Come la scorsa estate ci siamo quindi chiesti, se la B fosse uno schieramento di partenza stile formula 1, quali sarebbero le posizioni di griglia occupate dalle varie squadre? Questa la nostra risposta.

PRIMA FILA

1 Empoli
2 Benevento

Empoli favorita numero uno per la promozione diretta. Tra gli acquisti dei toscani basta citare Brignoli, Frattesi, Bandinelli, Dezi, Stulac, Mancuso e Moreo. Per mister Bucchi sarà probabilmente l’ultima chance importante dopo i flop tra Emilia e Campania. Poi c’è il Benevento che, come ogni anno, costruisce una rosa davvero all’avanguardia e merita di partire in prima fila.

SECONDA FILA

3 Chievo
4 Frosinone

Appena dietro le due battistrada troviamo Chievo e Frosinone. I veneti sono un po’ un’incognita: la rosa, anche se indebolita, c’è ed è valida per la B. Da valutare le motivazioni di alcuni giocatori e la risposta a qualche vicenda societaria non proprio felice. Il Frosinone per ora non ha fatto acquisti top, ma si è limitato a confermare in gran parte la rosa dell’anno scorso. Come al solito darà fastidio a tutti quelli che vorranno avvicinarsi alle zone alte della classifica.

TERZA FILA

5 Cremonese
6 Perugia

Quinto posto alla Cremonese che, mantenendo il “telaio” della passata stagione e compiendo alcuni acquisti mirati, potrebbe essere la rivelazione. Una buona sesta piazza per il “nostro” Perugia che, rispetto alla griglia di partenza della scorsa stagione, guadagna senza dubbio delle posizioni. Ora però servono tre pedine di rilievo per stare al passo delle squadre attualmente più accreditate. Altrimenti il rischio di finire a un minuto di distacco dai primi come le Ferrari nel gp di Ungheria è alto.

QUARTA FILA

7 Pescara
8 Cittadella

Il Pescara si sta muovendo in maniera intelligente sul mercato, rinforzando centrocampo e attacco. Serve forse qualcosa in difesa, ma parte ampiamente dentro i primi otto. Il Cittadella opera come tutti gli anni: nomi quasi sconosciuti e parziale ricambio della rosa dell’anno precedente. Ci fidiamo ciecamente del duo Marchetti-Venturato. Sarà la solita mina vagante tutta grinta e cuore.

QUINTA FILA

9 Spezia
10 Juve Stabia

Lo Spezia si conferma sugli standard cui ci ha abituato. Squadra nel complesso buona, ma senza eccellenze che possano far pensare ad una svolta. Poi ecco che trovaimo la prima neo-promossa, la Juve Stabia. Le “vespe” hanno già incamerato alcuni atleti di categoria (Addae ne è un esempio). Hanno le carte in regola per provare a dare uno sguardo alla zona play-off.

SESTA FILA

11 Crotone
12 Ascoli

Crotone ed Ascoli, senza infamia e senza lode, per il momento non vanno oltre la metà dello schieramento. Staremo a vedere cosa riserverà ancora il mercato per questi due gloriosi club.

SETTIMA FILA

13 Pordenone
14 Livorno

Al 13esimo posto troviamo un’altra neo-promossa. Il Pordenone possiede un buon organico e potrà salvarsi senza troppi patemi. Stessa sorte per il Livorno di mister Breda che comunque, rispetto alla passata stagione, non ha abbassato più di tanto l’età media della rosa.

OTTAVA FILA

15 Virtus Entella
16 Salernitana

La Virtus Entella, altra new entry di questo campionato, si renderà protagonista di una scalata dalla 15 esima posizione. Siamo convinti che la squadra del presidente Gozzi darà fastidio a tante big nei tanti corpo a corpo che proprone la B. Dove arriverà? Difficile dirlo. Per ora parte nel “traffico”. La Salernitana invece potrebbe essere la solita incompiuta: gli acquisti non sono di primo livello, anzi. Ma la spaccatura tra la piazza e la società rende tutto più difficile.

NONA FILA

17 Cosenza
18 Pisa

Molto attardato troviamo il Cosenza di mister Braglia. Dopo il buonissimo posizionamento dello scorso anno, i calabresi si stanno muovendo un po’ a rilento nel mercato dopo aver perso tre pezzi da 90 come Dermaku, Palmiero e Tutino. Il precampionato dei Lupi della Sila è tutto fuorché eccezionale. Ci sarà da lottare per ottenere la salvezza. Pisa tutto da verificare.

DECIMA FILA

19 Venezia
20 Trapani

In ultima fila troviamo Venezia e Trapani. I lagunari, dopo un finale di stagione surreale ed il ripescaggio post esclusione del Palermo, non hanno costruito una rosa particolarmente competitiva, almeno a nostro avviso. Il Trapani ha dovuto prima sistemare alcune questioni societarie urgentissime e poi pensare alla rosa per affrontare alla B. Al momento sono i siciliani a fungere da chiudi fila.

Nicolò Brillo