Futili le proteste delle vespe: rigori giusti

277
fanscalcio.it

Futili le proteste delle vespe: rigori giusti. Molto buona e decisa la direzione del lombardo Daniele Minelli

La partita:

Al ” Romeo Menti” si parte subito a mille all’ora e i gialloblù che si rendono pericolosi, ma in vantaggio ci va il Perugia. Al 17′ Minelli concede calcio di rigore agli umbri per una trattenuta di Allievi a Pietro Iemmello in area: dal dischetto lo stesso attaccante è implacabile e realizza lo 0 a 1. Al 24′ i campani vanno vicinissimi al gol con Forte, ma il pallone esce di poco. E’ il preludio al pareggio locale che arriverà un minuto dopo con Canotto che, scattato sul filo del fuorigioco, fulmina Vicario ed è 1 a 1. Al 71′ il Grifo si porta avanti, ancora su rigore e ancora  il suo Re Pietro Iemmello  firma l’ 1 a 2. Nel finale Perugia sprecone in più circostanze, in particolare Melchiorri che, a porta sguarnita, serve Iemmello invece di tirare in porta.

La prestazione:

Prestazione senza dubbio di qualità del trentasettente Daniele Minelli, che dimostra di non subire la pressione dell’ambiente stabiese. L’esperienza consolidata nella categoria lo rendono sempre lucido soprattutto sugli episodi determinanti della gara. Giusti e sacrosanti i due rigori concessi. Sul primo al 17’ minuto del primo tempo è evidente ed ingenua la trattenuta di Allievi su Iemmello. Sul secondo è plateale l’intervento sul capitano biancorosso Rosi, magari nel tentativo di prendere il pallone ma resta il danno procurato. Ottima anche le due valutazioni del primo tempo sulle posizioni di “non fuorugioco” su l’attaccante delle vespe Canotto.

Luca Fiorucci