Gabriel e Vido ci mettono una pezza, Ngawa non convince

414

Gabriel e Vido ci mettono una pezza, Ngawa non convince. Il portiere compie un paio di ottimi interventi, l’attaccante torna al gol e ritrova se stesso. Il terzino adattato sbaglia sul pareggio spezzino, male Bianco

Le pagelle di Perugia-Spezia. A cura di Danilo Tedeschini

GABRIEL 7 – Decisamente il migliore del Perugia. Salva il vantaggio con due grandi parate su Oukereke prima di capitolare senza colpe sulla rete di Gyasi. Salva il pari con un altro grande intervento su Bartolomei.

MAZZOCCHI – 6 Si limita a contenere ma lo fa bene e dalle sue parti aveva un brutto cliente come Pierini. L’unica volta che mette il muso nella metà campo avversaria assiste Vido nell’azione del gol

GYOMBER – 5,5 Uno dei migliori nel primo tempo, cala nella ripresa quando soffre più del dovuto il suo ex compagno di reparto nel Bari, Capradossi sui colpi di testa da palla inattiva.

EL YAMIQ – 5 Inizia bene ma naufraga nella ripresa quando si fa trovare nettamente in ritardo sul taglio che manda in gol Gyasi. All’ultimo secondo spedisce alle stelle una buona occasione per il due a uno.

NGAWA – 4,5 Per un tempo e mezzo a sinistra e lo Spezia le poche volte che sfonda lo fa dalla sua parte. Torna a destra a metà ripresa e Pierini diventa imprendibile. L’azione del gol del pari dello Spezia nasce da un suo sanguinoso errore.

FALASCO – 5,5  Gioca l’ultima mezzora  di gara e non incide, adeguandosi alla giornata poco positiva di gran parte dei compagni.

KINGSLEY – 5,5  Partita sottotono per il centrocampista nigeriano che ha molto sofferto lo spezzino Mora subendo e non imponendo il pressing. Ma dopo tante prestazioni più che positive una domenica di pausa può capitare.

BIANCO 5 –  Si dà da fare molto ma in maniera confusionaria, perdendo il confronto diretto con l’ex grifone Ricci. il suo rientro coincide con la più brutta prestazione casalinga insieme a quella con il Carpi. Cia uguriamo sia solo una coincidenza.

DRAGOMIR 6 – Poco concreto in fase offensiva, si rende moto utile in quella di contenimento con un paio di importanti chiusure di diagonali. Anche lui al di sotto delle precedenti prestazioni ma, a nostro parere l’unico a centrocampo a meritarsi la sufficienza.

VERRE 5 – Prestazione non eccelsa quella del fantasista biancorosso. La tecnica era sempre quella ma la testa no. Alcuni lanci sbagliati ma soprattutto la clamorosa occasione del due a uno letteralmente divorata, anche se Lamanna è stato reattivo e brillante nell’occasione, che gli costa mezzo punto in meno.

VIDO 6,5 – Partita di sacrificio alla Melchiorri, impreziosita dalla perla del gol del vantaggio. A volte si intestardisce troppo nel tenere palla ma dopo Gabriel è il migliore del Perugia.

HAN 5 – Non è ancora in condizione e si vede anche quando dopo pochi minuti rimedia un’ammonizione evitabile. Entra nell’azione del gol con lo scarico sulla fascia a Mazzocchi

MELCHIORRI – 5,5 Il suo ingresso dopo il pareggio spezzino sembra poter rivitalizzare la manovra del Grifo. Sciupa una buona occasione tentando goffamente una’improbabile rovesciata, finendo per scontrarsi con Verre, forse meglio piazzato.

NESTA – 6 La sufficienza la merita per l’onestà in campo, quando al novantesimo chiede, inascoltato per un minuto, ai suoi di buttare fuori il pallone per far soccorrere un avversario e in conferenza stampa per i soliti concetti espressi con la massima obiettività.

Le pagelle dello Spezia

Lamanna 7, Vignali 5, Capradossi 6, Terzi 5,5, Augello 6; Mora 6,5, Ricci 6, Bartolomei 6, Gyasi 6,5, Oukereke 6, Pierini 6,5. All. Marino  6.5

Danilo Tedeschini