Gabriel ultimo a mollare, Vido regala una speranza

215

Gabriel ultimo a mollare, Vido regala una speranza. Il portiere autore di almeno due parate super, l’attaccante trova il guizzo per il pareggio che porta il match ai supplementari. Male Falasco e Sadiq

Le pagelle di Hellas Verona-Perugia. A cura di Nicolò Brillo

GABRIEL 7,5: Nulla può sulla prodezza di Di Carmine. Attento in un paio di occasioni, chiude poi la porta a tu per tu sull’ex Grifo e poi compie un autentico miracolo su Pazzini e permette al Perugia di disputare quantomeno i tempi supplementari.

ROSI 5,5: Non riesce a spingere come ha fatto vedere nelle ultime gare. I veronesi lo limitano e lo contengono abbastanza bene.

GYOMBER 5,5: Partita tutto sommato sufficiente con buone chiusure e qualche campanile per evitare situazioni spinose. Poi però grossa dormita su Pazzini che sigla il 3-1 finale a giochi comunque già fatti.

EL YAMIQ 6: Anche lui riesce a mettere qualche pezza per evitare un passivo peggiore. In una stagione in cui la difesa ha latitato forse lui è uno dei pochi a salvarsi.

FALASCO 5: Limitato da un problema muscolare. Batte una punizione di potenza ed il risultato è inguardabile. (MAZZOCCHI 6: Cerca di fare poche cose ma fatte bene. Specie quando il Grifo si trova in dieci, bada molto al sodo.)

KOUAN 5,5: L’espulsione per doppia ammonizione a nostro avviso è stata davvero eccessiva. Ma l’ivoriano a volte dovrebbe essere un po’ meno irruento. Fino a quel momento si era comunque reso protagonista di una buona partita andando anche vicino al gol.

CARRARO 6: Amministra bene i palloni che passano dalle sue parti nonostante una mediana, quella veronese, qualitativamente e quantitativamente superiore.

DRAGOMIR 6: Stringe i denti dopo un’annata in cui è stato quasi sempre presente. Dá buona copertura alla difesa, poi esce per far spazio al più offensivo Falzerano. (FALZERANO 6: Mette corsa e qualità, anche se non ha creato grossi grattacapi alla difesa di casa.)

VERRE 6: Autore di una prova fatta di serpentine e dribbling per creare superiorità ed innescare i due attaccanti. Cala fisiologicamente col passare del tempo. (RANOCCHIA sv)

SADIQ 5: Si mangia un’occasione colossale nel primo tempo su gentile regalo della retroguardia di casa. Errore imperdonabile. (HAN 5,5: Si vede troppo poco, ma non era facile.)

VIDO 6,5: Non si vede per quasi 90 minuti, poi nel finale pesca il jolly. Guadagna un rigore e lo trasforma. Finale di stagione all’altezza delle prime gare tra agosto e settembre.

NESTA 6: I suoi hanno messo in campo tutto quello che avevano. Costretto a tre sostituzioni forzate. Cosa chiedergli di più?

Le pagelle dell’Hellas Verona

Silvestri 6; Faraoni 6,5, Dawidowicz 6, Empereur 7, Vitale 6; Henderson 6, Gustafson 6,5, Zaccagni 6 (40′ st Colombatto sv); Matos  5,5 (26′ st Lee 6), Di Carmine 7,5 (35′ st Pazzini 8), Laribi 6. All.: Aglietti 6,5