Ginnastica ritmica: importante master regionale a Spoleto

    213

    Ginnastica ritmica: importante master regionale a Spoleto. In cattedra la professoressa Amalia Tinto, tecnico di prestigio, figura di spicco a livello nazionale, docente universitaria e autrice di libri

    Lo studio, la conoscenza e l’approfondimento sono elementi fondamentali per la crescita della ginnastica. Lo sanno bene i componenti del Comitato Regionale Umbria, che hanno organizzato a Spoleto il master dal titolo “Il ritmo nella preparazione base delle Allieve Gold di ginnastica ritmica”.

    Docente d’eccezione, la professoressa Amalia Tinto, docente di Scienze Motorie, ex responsabile nazionale per la ginnastica ritmica, ma anche oggi con un ruolo di spicco all’interno della federazione italiana. Amalia Tinto, tecnico di ritmica, autrice di varie prestigiose pubblicazioni, relatrice in molti convegni nazionali e internazionali, continua infatti a collaborare con la federazione stessa.

    Al master hanno partecipato tecniche di ginnastica ritmica, ma anche numerose giovani atlete. Grande attenzione è stata rivolta al lavoro sul ritmo, che può essere utilizzato anche da tante altre discipline sportive e non solo dalla ginnastica.

    Quello di Spoleto è stato un master molto trasversale, importante sia per i tecnici che per gli atleti; un appuntamento tra l’altro utile per la formazione di giovani tecnici.

    Da considerarsi come valore aggiunto il fatto che oltre a tanta pratica, la docente torinese Amalia Tinto abbia focalizzato alcuni concetti basilari con alcune slide, spunto per tantissime riflessioni. Un tecnico dovrebbe sempre avere una preparazione a 360 gradi: pratica e cultura generale.

    “La formazione – ha ricordato la presidente del Comitato Umbria, Antonella Piccotti – è fondamentale. Non possiamo mai prescindere da questo elemento. Ricordiamo che in ambito regionale, in questo periodo, si stanno formando circa cinquanta nuovi tecnici, tra ginnastica artistica femminile, maschile e ginnastica ritmica”.