Grifo: a Carpi è vittoria alla Castori

224

Grifo: a Carpi è vittoria alla Castori. Un Perugia non pervenuto per 90 minuti trova il guizzo da tre punti con Melchiorri nel recupero

Il Perugia a Carpi di fatto non scende mai in campo ma porta a casa l’intera posta in palio. Questo il paradosso degli uomini in biancorosso, capaci alla prima vera occasione della gara (al 92′) di colpire con Melchiorri. Tuttavia il 3-5-2 utilizzato da Nesta si è rivelato totalmente improduttivo e, nella ripresa, Bianco e compagni hanno rischiato di capitolare più di una volta. Recrimina il Carpi anche per due episodi da rigore sicuramente molto discutibili. Massimo cinismo per i Grifoni che con poco conquistano una importante vittoria in fatto di classifica e morale.

CRONACA

Nesta mischia completamente le carte, complice anche qualche infortunio, e propone un 3-5-2 rinunciando a Mazzocchi, Kingsley e Verre. Esordio con la maglia del Grifo per Sgarbi in mezzo alla retroguardia. Falzerano e Moscati inseriti sulla linea dei cinque di centrocampo. Davanti spazio ancora a Sadiq con Han che torna dal primo minuto. Castori risponde con un 4-3-3 col tridente Concas-Cissè-Piscitella.

Dopo un minuto Gyomber rischia subito tantissimo con un intervento scomposto su in area di rigore. L’arbitro non ravvede gli stremi per il calcio di rigore. Al 21’ ecco la prima occasione del match di firma emiliana: Pasciuti scambia con Cissè e va al tiro, palla di poco a lato. Tre minuti più tardi ci prova dalla distanza Falzerano ma senza recare problemi a Piscitelli. Il primo tempo si chiude così. Match che stenta a decollare, le poche occasioni sono state tutte dei padroni di casa.

Dopo 11 minuti della ripresa Nesta inserisce Melchiorri per uno spento Sadiq. Castori risponde con l’inserimento dell’ex Grifone Mustacchio al posto di un deludente Piscitella. Poco più tardi, su sviluppi da corner, il Carpi va vicino al vantaggio. Kresic colpisce la traversa di testa a due passi da Gabriel. Al 66′ ci prova Rolando da fuori area con una conclusione a girare. Brividi per Gabriel che vede la sfera perdersi sul fondo di poco. Nesta rimette in gioco anche Verre per Falzerano. Tatticamente non cambia nulla. Castori inserisce anche Arrighini per Concas. Carpi a trazione anteriore. Al 71′ ecco il primo ammonito del match: Dragomir. Su punizione emiliani ancora vicini alla rete. La palla passa davanti a Gabriel e va fuori. Il Carpi esaurisce i cambi con Jelenic al posto di Rolando. Giallo anche per Verre che fa un fallo appena fuori dall’area di rigore. Dalla conseguente punizione ancora Kresic stacca di testa senza centrare lo specchio della porta. Ultimo cambio anche per il Grifo: fuori Dragomir, dentro Kouan. E nel recupero beffa clamorosa per il Carpi: Verre imbecca Melchiorri che con un pallonetto scavalca Piscitelli. Dopo 4 minuti di recupero termina il match. 0-1 per il Perugia.

CARPI – PERUGIA 0-1 (0-0)

CARPI: (4-3-3) Piscitelli; Pachonik, Sabbione, Kresic, Poli; Coulibaly, Pasciuti, Rolando (31’st Jelenic); Concas (21’st Arrighini), Cissè, Piscitella (18’st Mustacchio). A disp.: Serraiocco, Sambo, Marcjanik, Buongiorno, Barnofsky, Saric, Romairone, Marsura. All.: Castori

PERUGIA: (3-5-2) Gabriel; Gyomber, Sgarbi, Cremonesi; Moscati, Falzerano (22’st Verre), Bianco, Dragomir (36’st Kouan), Felicioli; Han, Sadiq (11’st Melchiorri). A disp.: Perilli, Bizzarri, Mazzocchi, Rosi, Bordin, Carraro, Kingsley, Ranocchia, Vido. All.: Nesta

RETI: 47′ st Melchiorri (P)

ARBITRO: Maggioni di Lecco (Muto-Marchi)

NOTE: Ammoniti: 26′ st Dragomir (P), 33′ st Verre (P), 49′ st Sabbione. Angoli: 7-2. Recupero: 1’ pt – 4′ st

Nicolò Brillo