Grifo: le uniche gioie a Benevento con Camplone e Giunti

142
Grifo: le uniche gioie a Benevento con Camplone e Giunti. 4 sconfitte, 2 pareggi e 2 successi: questo il ruolino del Perugia nel Sannio

Grifo: le uniche gioie a Benevento con Camplone e Giunti. 4 sconfitte, 2 pareggi e 2 successi: questo il ruolino del Perugia nel Sannio

Dopo la sosta per le nazionali, si ritorna in campo. In questa pausa, tanto lavoro per Oddo e i suoi uomini visto il ciclo che aspetterà i biancorossi al rientro. 4 partite in 14 giorni, di cui 3 in trasferta e 1 in casa.

Tra l’altro, tutte gare al sud, in campi lontani e molto caldi: si partirà a Benevento, poi Salerno, Ascoli al Curi nel turno infrasettimanale del 29 ottobre e, infine, a Crotone.

Un percorso, quindi, complicato ma che potrà darci alcune informazioni su quale può essere il campionato del Perugia. Come appena detto, si partirà da due gare in Campania, di cui la prima in casa dell’attuale capolista Benevento.

Il “Vigorito” è uno stadio non poi così favorevole al Grifo e che non rievoca bei ricordi ai tifosi biancorossi.

Quella di sabato prossimo (inizio ore 18) sarà la 10ma sfida nel Sannio (di cui 2 in Coppa Italia) e il bilancio è di 4 vittorie dei giallorossi, 2 del Perugia e 3 pareggi.

Curioso di come il primo incontro risale al recente passato e precisamente a 10 anni fa: stagione di serie C 2008/2009, 1-0 in favore dei campani (Colombini).

L’anno seguente (2009/2010), stesso copione e risultato ancora più netto: 3-1 per le streghe, grazie alla doppietta di Evacuo e al gol di Ciarcià (per il Grifo a segno Martini).

Nel 2012/2013 (sempre in Lega Pro), il Perugia espugnò per la prima volta Benevento, per 0-1 (Ciofani).

Dopo i pareggi delle stagioni 2013/2014 (Lega Pro 1-1, Evacuo (B), Scognamillo (P) ) e del 2016/2017 (serie B, 0-0), arriva la partita più dolorosa per il Grifo a Benevento.

Andata della semifinale play off, in un “Vigorito” gremito, il Perugia di Bucchi gioca bene e trova addirittura il gol del vantaggio con Di Carmine.

L’arbitro, inizialmente, convalida la rete, ma dopo le proteste dei giocatori campani e dopo svariate consultazioni – anche dall’esterno – decidono di annullare la rete per un (giusto) fuorigioco. Questo episodio può essere considerato il primo caso di Var, pur non essendo ancora in vigore.

Nella ripresa, il Grifo continua a giocare bene, ma al 60’, Brignoli e Gnahore compiono un clamoroso errore: il portiere serve il suo compagno, girato di spalle, sulla trequarti.

Il centrocampista si addormenta e si fa rubare palla da Chibsah che si ritrova solo davanti a Brignoli e non sbaglia. 1-0 Benevento, risultato che rimarrà invariato fino al termine della gara.

Nefasto anche l’ultimo precedente, terminato 2-1 in favore dei campani. Dopo lo svantaggio realizzato da Coda, il Grifo ristabilisce la parità grazie ad un gran gol di Verre.

Nella ripresa, il Grifo sfiora il raddoppio con Kingsley che, però, sbaglia clamorosamente, mentre al 75’ il direttore di gara decide di punire un’entrata di Falasco con il rosso diretto e la gara cambia.

Il Benevento acquista fiducia e, nei minuti di recupero, l’ex di giornata Bandinelli regala la vittoria ai Sanniti, con un gran destro dalla distanza. Era il 24 novembre 2018.

TABELLINO ULTIMO PRECEDENTE

BENEVENTO – PERUGIA 2-1 (1-1)

Benevento (4-3-3): Montipò; Letizia, Billong, Di Chiara, Tello; Viola (71′ Bonaiuto), Bandinelli, Volta; Improta (83′ Ricci), Coda, Asencio. All. Bucchi

Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Ngawa, Gyomber, Cremonesi, Falasco; Kingsley, Bianco (85′ Moscati), Dragomir; Verre (77′ El Yamiq); Vido (68′ Mustacchio), Melchiorri. All. Nesta

Reti: 7′ Coda (B), 35′ Verre (P), 90′ Bandinelli (B)

Note: espulso Falasco (P), ammoniti: Gyomber, Vido (P), Bandinelli, Viola (B)

COPPA ITALIA

Due i precedenti in Coppa Italia: un pareggio (edizione 2009/2010, 1-1 Martini (P), Agyriba (B) ) e una vittoria del Perugia (edizione 2017/2018, 0-4, Cerri, Cerri, Cerri, Emmanuello).

Michele Mencaroni