Han lucido e pimpante, Mazzocchi distratto

320
Han lucido e pimpante, Mazzocchi distratto. Il nordcoreano va ad intermittenza ma segna un gol importante e tiene in apprensione la difesa locale, il terzino viene ritraghettato sulla destra e va in difficoltà. I centrali tengono

Han lucido e pimpante, Mazzocchi distratto. Il nordcoreano va ad intermittenza ma segna un gol importante e tiene in apprensione la difesa locale, il terzino viene ritraghettato sulla destra e va in difficoltà. I centrali tengono

Le pagelle di Padova-Perugia. A cura di Nicolò Brillo

GABRIEL 6: Sempre presente quando deve uscire. Mai severamente impegnato.

ROSI 6: Non nella migliore condizione e si vede. Solo qualche cross innocuo e dopo il primo tempo viene sostituito. Quantomeno è autore del traversone rasoterra che dà il “la” alla rete di Han. (1’st FALASCO 5,5: Due minuti dal suo ingresso ed arriva subito una pesante ammonizione che, causa diffida, gli farà saltare il match col Livorno. Per il resto lavora di fisico.)

GYOMBER 6: Non sempre perfetto, ma non ha paura a fare a sportellate con gli attaccanti padovani. Termina la gara con il “solito” giallo sul groppone.

SGARBI 6,5: Spesso va ad impostare la manovra anche se con qualche difficoltà. Si mantiene sopra la soglia della sufficienza. Dimostra di prendere sempre più sicurezza gara dopo gara.

MAZZOCCHI 5,5: Peggiore in campo. Perde tanti palloni e duelli quando dalla corsia mancina viene spostato sulla destra. Si vede davvero poco in fase di spinta.

FALZERANO 6: Prova a verticalizzare, non sempre ci riesce. Quantomeno dá equilibrio alla squadra. (1’st KINGSLEY 6: Pressa gli avversari e prova a dare una mano ai compagni soprattutto nei momenti di difficoltà. Cerca di affiancare Mazzocchi in fase di copertura.)

CARRARO 6: Scolastico, fa il suo senza strafare e senza compiere errori degni di nota. Cala nella ripresa, ma si riscatta dopo la per nulla brillante prestazione col Verona.

DRAGOMIR 6: Forse avrebbe meritato mezzo voto in più, ma il ragazzo ci abituato a standard più alti. Di certo non la migliore prestazione in biancorosso. Nel secondo tempo appare un po’ in affanno, ma ha comunque dato un ottimo contributo alla causa.

VERRE 6,5: Si divora una clamorosa occasione di testa a due passi dalla porta. Per il resto mostra a sprazzi la qualità che abbiamo imparato a conoscere tra passaggi di prima, “veroniche” e conclusioni da distanza.

HAN 6,5: Pimpante e scattante. Punta l’avversario e spesso riesce anche a saltarlo. Autore di un gol semplice quanto tremendamente importante. Peccato per la traversa che gli ha compromesso la doppietta personale. (40′ st KOUAN s.v.)

SADIQ 6: Tanto impegno, tanta buona volontà. Ma la tecnica e la scaltrezza non albergano nei suoi piedi. Si mangia una buonissima opportunità nel primo tempo.

NESTA 6,5: I suoi non sono particolarmente brillanti, ma serrano le fila e riportano a casa la quarta vittoria consecutiva fuori casa. Nel post-partita autore di un’analisi più che lucida, a differenza del collega che decide di non presentarsi davanti ai giornalisti come all’andata.

Le pagelle del Padova

Minelli 5; Morganella 6, Andelkovic 6, Ravanelli 5,5, Longhi 5,5; Cappelletti 5,5, Calvano 5 (1’ st Marcandella 6), Lollo 6, Baraye 5; Bonazzoli 5 (34’ st Clemenza sv); Cocco 5 (29’ st Capello 5,5). All.: Bisoli 5