Il “Città di Perugia” ai nastri di partenza

94

Il “Città di Perugia” ai nastri di partenza. Il torneo di minirugby, giunto all’undicesima edizione, si terrà il 19 maggio

Un mese o giù di lì ci separa al fischio d’inizio della 11^ edizione del Torneo nazionale di Minirugby “Città di Perugia”: appuntamento a Domenica 19 maggio 2019 quando un paio di migliaia di giovani atleti si daranno convegno per festeggiare con il Rugby Perugia Junior l’evento clou della stagione sportiva.

Il Torneo è intitolato al Cinquantennale della fondazione del Rugby cittadino sulle orme della prima edizione, quella del 2009 (del Quarantennale), che nacque proprio per marcare con un grande evento la memoria storica di una realtà che mosse i primi passi nel lontano 1969.

Tante novità quest’anno, la prima delle quali è data dal numero delle squadre e delle società partecipanti che infrangeranno di sicuro il record di presenze del 2017. Sono già 131 le squadre iscritte nelle varie categorie dall’Under 6 all’Under 14, con 33 Club da ogni parte d’Italia e con un incremento del 30% rispetto alla scorsa edizione.

Da tempo esauriti i posti a disposizione nelle categorie Under 10 e 14, resta la possibilità di qualche iscrizione last minute solo nelle altre categorie.

Altra novità sarà la prima volta assoluta di Club straniero al Torneo di Perugia con la nutrita partecipazione dei ragazzi dello Slavia Praga (Repubblica Ceca); da registrare anche il ritorno di Club dal blasone storico nel Minirugby nazionale e l’esordio di società nuove mai ospitate al “Città di Perugia”.

La presenza di Gispi Prato, Capitolina, Lazio, Primavera, L’Aquila, Benevento, come quella di Recco, Pompei, Livorno, Valpolicella, Dosson, Nuovo Salario, Fiumicino e dei tanti altri Club iscritti, faranno della manifestazione un grande appuntamento anche dal punto di vista del livello tecnico, forse mai alto come quest’anno.

Significativa la presenza del Rugby Segni, anch’esso alle prese con i festeggiamenti dei 50 anni, che ricambierà la visita dei giovani biancorossi al Torneo di marzo nella cittadina laziale.

Piccole modifiche anche in fatto di location: non si giocherà quest’anno né allo Stadio né all’Antistadio “Curi”, per il resto conferme per tutte le aree verdi e gli impianti di Pian di Massiano con l’aggiunta dello Stadio “Santa Giuliana” e del Campo Sportivo di Ellera, per un totale di 18 campi da gioco che faranno da cornice alle gesta dei 2000 bambini pacifici invasori di Perugia e dintorni, con un seguito sempre più nutrito di famiglie e accompagnatori.