Il Cus Perugia si tinge d’argento ai Campionati Italiani Master Fijlkam

195

Il Cus Perugia si tinge d’argento ai Campionati Italiani Master Fijlkam. Successi per  Anna Grazia Baldelli e Francesca Monacchia

Si conferma ai vertici nazionali la squadra femminile di kata Master del Cus Perugia conquistando il secondo posto assoluto nella classifica finale per società ai ‘7° Campionati Nazionali Master Fijlkam’ disputatisi a Savona. L’indomabile Anna Grazia Baldelli sale ancora una volta sul gradino più alto del podio aggiudicandosi l’ennesimo titolo di Campione d’Italia Master, la segue a ruota Francesca Monacchia che migliora il risultato della precedente edizione ottenendo una preziosa medaglia d’argento.

“Una vittoria dal sapore di scommessa – dichiara Anna Grazia Baldelli -perché in finale contro la forte avversaria veneta Mariella Zen ho presentato per un kata con un alto grado di difficoltà e per di più non del nostro stile GoJu. Sono davvero contenta per la prestazione anche se, lo dico con il sorriso, c’é ancora tanto da lavorare”.

“Non pensavo davvero di arrivare tanto in alto -ammette Francesca Monacchia – anche perché ho gareggiato con una dito del piede rotto proprio nell’ultima settimana. Non potevo buttare alle ortiche mesi di allenamenti o trovare un alibi per non fare bene così ho stretto i denti dimenticando tutto e sono riuscita a fare una gara davvero perfetta tanto da perdere la finale di misura 2 a 1 contro la campionessa in carica Anna Micomonaco. Una gioia immensa che vorrei dedicare allo splendido staff del Cus Perugia che mi ha dato la forza, supportato e sostenuto fino in fondo in questa avventura”.

“Le due ragazze sono davvero eccezionali – conclude il tecnico Andrea Arena – un esempio per tutto il movimento per come si può riuscire ad interpretare lo spirito sportivo, intrinseco delle nostre discipline, a dispetto di qualsiasi età e difficoltà. Riuscire a rimanere ai vertici in una competizione che sta diventando un ‘must’ degli atleti over 35 era l’obiettivo stagionale ed é stato ampiamente centrato dalle nostre campionesse a fronte di un duro impegno costruito in diversi mesi di lavoro”.