Il Gran Prix di corsa giovanile slitterà più avanti

177

Il Gran Prix di corsa giovanile slitterà più avanti. La corsa in programma il 5 aprile a Sant’Andrea delle Fratte causa coronavirus è stata annullata

Slitterà anche in Umbria la ripresa dell’attività agonistica di atletica leggera, con il perdurare dell’emergenza-coronavirus che, in attesa di un ulteriore provvedimento di stop totale, ha indotto all’annullamento della gara della tappa del Gran Prix Fidal di corsa giovanile su strada in programma il 5 aprile a Perugia, nel quartiere di Sant’Andrea delle Fratte, per il “Trofeo Circolo Dipendenti Perugina” e così pure la gara per adulti valevole per il “5000 di Perugia”, da quest’anno anche “Choco Run”. D’accordo tra il presidente regionale della Fidal, Carlo Moscatelli e la società organizzatrice del Cdp Atletica Perugia, si è convenuto di annullare la manifestazione, rimandando ad una successiva valutazione l’eventuale individuazione di una data opportuna nel calendario agonistico regionale. In una nota la società del Cdp Atletica Perugia ha spiegato che “come era ampiamente prevedibile già da giorni e pur mantenendo la fiducia su un superamento dell’attuale fase di emergenza di livello mondiale, si è deciso di annullare la manifestazione del 5 aprile a Perugia, lasciando aperta la possibilità di individuare una data per riproporla entro la fine del 2020 od andare direttamente alla primavera 2021. Sarà cura della federazione stessa informare le singole società, gli atleti e le loro famiglie, attraverso i canali convenzionali ed ufficiali anche della Fidal stessa, la decisione sulla riproposizione in calendario sia della gara sia giovanile e di quella degli adulti”.