Il Grifo da trasferta fa poker: Han piega il Padova

248

Il Grifo da trasferta fa poker: Han piega il Padova. Quarta vittoria esterna consecutiva per il Perugia di Nesta. In terra veneta, contro l’ex Bisoli, decide un gol del nordcoreano

Ancora una vittoria esterna per il Perugia di Alessandro Nesta, la quarta consecutiva. Dopo il ko interno contro il Verona, il Grifo è stato ancora una volta capace di andare a conquistare tre punti lontano dal ‘Curi’. Vittima di turno il Padova dell’ex Bisoli, formazione immischiata nei bassi fondi della classifica e apparsa piuttosto in difficoltà sul piano tecnico-tattico. Il Perugia ha fatto il suo, trovando nel primo quarto d’ora il gol del vantaggio con Han, che ha difeso senza grossi affanni fino alla fine. Verre, Sadiq e lo stesso Han hanno avuto anche le occasioni per il raddoppio, ma l’imprecisione e un po’ di sfortuna non ha giocato a loro favore. Tre punti quelli conquistati in terra veneta, che consentono al Perugia di riposizionarsi in zona playoff

CRONACA

Nesta, come previsto, sceglie Han in coppia con Sadiq per l’attacco, visto l’infortunio di Melchiorri e il  periodo di scarsa considerazione di cui soffre Vido. In mezzo al campo, con Verre sulla trequarti, ci sono Carraro, Falzerano e Dragomir. Dietro viene confermato il quartetto, Rosi, Gyomber, Sgarbi e Mazzocchi davanti a Gabriel. L’ex Bisoli, invece, sceglie un 4-4-1-1.  Ko Mbakogu dentro Cocco. Ancora Cappelletti in campo, Morganella avanza a centrocampo. Fuori Mazzocco. Pronti via e il Grifo ha subito la palla del vantaggio ma Verre al 9’ spara alto da buona posizione. Il vantaggio biancorosso, però, è nell’aria. Al 15’ Rosi mette un bel cross in area, il tocco di Sadiq non è controllato benissimo da Minelli e Han è lesto ad insaccare. Perugia avanti e terzo gol stagionale per il nordcoreano. Il Padova reagisce subito (21’) con Longhi il cui colpo di testa finisce fuori di pochissimo. Alla mezz’ora Grifo vicino al raddoppio ma Sadiq da buona posizione spreca incredibilmente. Nel finale di tempo il Padova reclama un rigore per fallo di mano di Dragomir su rovesciata di Bonazzoli, Abbattista lascia correre. Ad inizio ripresa il Perugia si ripresenta con due novità: fuori Falzerano per Kingsley e Rosi per Falasco. Bisoli risponde lasciando fuori Calvano e inserendo Marcandella. La squadra di Nesta va ancora vicina al gol (4’) ma la traversa ferma una bella iniziativa di Han. Il Padova cerca con maggiore insistenza il pareggio e al 21’ Ravanelli lo sfiora, con la palla che fa la barba al palo. Bisoli crede nel pareggio e a quindici dal termine richiama Cocco e Bonazzoli per Capello e Clemenza. Il Grifo però tiene. Kouan rilava Han per un atteggiamento più prudente che gli consente di chiudere senza affanni e di portare a casa tre punti importanti in chiave playoff.

PADOVA – PERUGIA 0-1 (0-1)

PADOVA (4-4-1-1): Minelli; Morganella, Andelkovic, Ravanelli, Longhi; Cappelletti, Calvano (1’ st Marcandella), Lollo, Baraye; Bonazzoli (34’ Clemenza); Cocco (29’ st Capello). A disp.: Merelli, Cherubin, Trevisan, Capelli, Ceccaroni, Zambataro, Mazzocco, Madonna, Serena. All.: Bisoli

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi (1’ st Falasco), Gyomber, Sgarbi, Mazzocchi; Falzerano (1’ st Kingsley), Carraro, Dragomir; Verre; Han (39’ st Kouan), Sadiq. A disp.: Bizzarri, Perilli, Cremonesi, Felicioli, Bordin, Bianco, Moscati, Ranocchia, Vido. All.: Nesta.

ARBITRO:  Abbattista di Molfetta (Sechi-Affatato). Quarto uomo: Guccini.

MARCATORI: 18’ pt Han (PG)

NOTE: Ammoniti: Baraye e Morganella (PD), Gyomber, Carraro, Kouan, Sgarbi e Falasco (PG). Angoli: 7-1. Recupero: 2’ pt; 4’ st