Juantorena, il grande avversario: “Leon numero uno”

190

Juantorena, il grande avversario: “Leon numero uno”. Lo schiacciatore della Lube, dopo mille battaglie con Perugia, giudica il cubano della Sir come il più forte mai affrontato

In tempi di quarantena e quindi di campionati fermi al palo, fioccano interviste e dichiarazioni anche in altri lidi oltre a quello della Sir Safety Conad Perugia.

In questo caso ci riferiamo al grande avversario per eccellenza della formazione perugina, Osmany Juantorena, schiacciatore italo-cubano della Lube Civitanova Marche.

Il “martello” dei marchigiani, rispondendo alle tante domande dei tifosi durante la rubrica #campionidacasa, ideata dalla Lube, alla questione su chi fosse il più forte pallavolista che ha affrontato, risponde così:

“Ci sono tanti fenomeni, ma per ora il più forte nel mio ruolo è Leon. Fenomenale, molto fisico, fa sempre la differenza. Ce ne sono altri ma lui è il numero 1”.

E interpellato sull’argomento delle Olimpiadi di Tokyo e del loro rinvio al 2021 (con date ancora da definirsi), Juantorena racconta:

“Mi auguro di esserci, condivido la scelta del Comitato Olimpico Internazionale. La cosa più importante è la salute di tutti: giocatori, tifosi e familiari. Credevo slittasse di pochi mesi, non di un anno. Ci adegueremo, aspetteremo un anno, l’attesa sarà bellissima”.

Nicolò Brillo