Kiwanis Club Perugia e ASD US Braccio Fortebraccio insieme contro il bullismo

134

Kiwanis Club Perugia e ASD US Braccio Fortebraccio insieme contro il bullismo. Cena d’estate il 15 giugno con riffa di beneficenza, rappresentazione sportiva dei giovani atleti della società sportiva e occasione per festeggiare i 40 anni del club perugino

L’ASD US Braccio Fortebraccio e il Kiwanis Club Perugia, club service costituito da volontari impegnati a cambiare il mondo, un bambino ed una comunità alla volta:

«sentono il dovere di dedicarsi alla lotta al bullismo, fenomeno dilagante che trova nei social network un forte e pericoloso acceleratore, fenomeno che ad oggi colpisce un bambino su due e che è balzato all’attenzione dei media per alcuni tragici eventi di cronaca – si legge in una nota congiunta – Ci siamo quindi impegnati a prevedere percorsi di sensibilizzazione sul territorio, convinti che lo sport sia un percorso che non può e non deve limitarsi all’insegnamento di una disciplina sportiva, ma debba rappresentare un importante momento formativo per i bambini, ragazzi, giovani ed adulti».

«La Fortebraccio è nata nel 1890 e da allora siamo al servizio della città e dei giovani. Sono 800 i ragazzi under 18 che fanno sport con noi, formando il fisico e il carattere – afferma Mario Valentini, presidente della Fortebraccio – Il bullismo è un fenomeno preoccupante che come educatori ci preoccupa e, per questo, ci siamo trovati in sintonia con il Kiwanis in questo progetto per sensibilizzare adulti e ragazzi al rispetto reciproco, indirizzandoli verso scelte di valori positivi e nel rifiuto della sopraffazione dell’altro. Chi pratica sport non pensa di fare il bullo».

«Il Kiwanis Culb Perugia ha dato corso a quello che è un service a livello internazionale per contrastare un fenomeno molto più pericoloso di quanto possa sembrare, peggiorato con l’avvento dei social che ha reso dilagante e più esteso e ancora in tanti non hanno compreso la gravità – ricorda Gabriele Lucantoni – Il bullismo e il cyberbullismo portano conseguenze gravissime nella vita dei ragazzi, per questo serve attenzione in famiglia, nella scuola, nella società. È necessario porre attenzione alle vite dei minori e ai rischi che possono correre, spesso in contesti poveri di attenzioni familiari o con una rete sociale scarsa. Il Kiwanis ha già attivato il portale “Keyhelp”, dove si possono fare segnalazioni anonime di fenomeni di aggressione e svolto incontri con la Polposta per la sicurezza dei dati personali in rete; quest’anno proponiamo una serie di incontri nelle scuole con gli istruttori della Fortebraccio per veicolare i sani principi dello sport – conclude Lucantoni – Siccome il fare gruppo, fare squadra contro la piaga del bullismo è importante, ci proponiamo di portare nelle scuola anche i campioni di varie discipline sportive per sensibilizzare i ragazzi e gli adulti. Vogliamo lanciare un percorso che coinvolga l’intera comunità perugina contro questo fenomeno».

Il programma della serata

Appuntamento il 15 giugno alle ore 20.30 presso la sede della ASD US Fortebraccio (viale dell’Ingegneria, 45 Perugia).

Prezzi: adulti 20 euro, bambini (fino a 12 anni) 10 euro. Prevista una riffa di beneficenza per sostenere le opere a favore dei bambini del territorio, una rappresentazione sportiva dei giovani atleti della società sportiva, intrattenimento musicale e premi di solidarietà.

Saranno presenti il sindaco Andrea Romizi, il presidente del Coni Umbria Domenico Ignozza, il presidente Fipav Umbria Giuseppe Lomurno, una delegazione del Perugia Calcio e il governatore del Distretto Italia-San Marino Kiwanis, Valchiria Dò. Prenotazioni e conferma entro il 12 giugno presso la segreteria allo 0755052848; Luigi Mercuri 3299897531; Alessandro Magara 3931960983; Gabriele Lucantoni 3487213768; kiwanisperugia@gmail.com.