La 3M Perugia piazza i colpi Gobbini e Manig

94

La 3M Perugia piazza i colpi Gobbini e Manig. L’ex tecnico di San Giustino sarà l’head coach con Mirka Francia primo assistente. La palleggiatrice friulana primo innesto in un roster ‘rivoluzionato’

Primi colpi di mercato in casa Pallavolo Perugia. La società del Presidente Renzo Mastroforti sta definendo in queste ore alcune operazioni volte ad irrobustire la prima squadra, 3M Perugia, in vista del prossimo campionato di B1. E’ ufficiale l’ingaggio del tecnico toscano Marco Gobbini, che andrà a ricoprire il ruolo di head coach in uno staff dove figurerà come primo assistente la campionessa italo-cubana Mirka Francia e alcune figure professionali che saranno a breve definite. Gobbini è un allenatore che ha bisogno di poche presentazioni viste le importanti e proficue esperienze nel mondo del volley umbro, su tutte quelle con Orvieto e il recente biennio a San Giustino.

“Sono contento di questa opportunità – ammette lo stesso Gobbini – e ringrazio il Presidente e l’intera dirigenza per avermela concessa. Arrivo in una realtà che ha ambizioni e in una squadra che è reduce da tre stagioni importanti, grazie anche all’ottimo lavoro svolto da Guido Marangi. Al momento è difficile parlare di obiettivi, la squadra è in costruzione. Mantenere la categoria, tuttavia, sarà il nostro primo riferimento anche in considerazione del fatto che il girone quest’anno sarà molto più tosto. I movimenti di mercato lasciano presagire un alto livello di competitività da parte di molte squadre, soprattutto quelle neo promosse. La collaborazione con Mirka Francia? Ci conosciamo sin dai tempi di San Giustino, quando con me ha ripreso a giocare dopo una lunga inattività. Tra di noi c’è stima e sicuramente lavoreremo bene nell’ottica della squadra e di una reciproca crescita professionale. A San Giustino ho già collaborato con ex giocatori importanti (Claudio Nardi, ndr) e non ho avuto alcun problema”.

Oltre a Gobbini, Pallavolo Perugia rende noto l’ingaggio ufficiale della palleggiatrice classe 1998 Miriana Manig. Friulana (Udine) classe 1998, Manig ha già alle spalle delle esperienze importanti in B1 (Martignacco e Udine), in A2 (Caserta) e in A1 dove ha collezionato qualche presenza con la maglia di Brescia.

“Perugia – dichiara Manig – è un’occasione molto importante della mia carriera. Dopo anni in cui ho fatto la gavetta, sento l’esigenza di ritagliarmi un ruolo definitivo all’interno della squadra. Voglio dimostrare di essere una titolare e dare un contributo importante per le sorti della squadra. Non parlo di obiettivi, non spetta a me: dico solo che darò il massimo. Mirka Francia? La sua presenza all’interno dello staff sarà uno stimolo importante per noi atlete. Ho sentito spesso parlare di lei in questi anni, ma una volta che ho saputo della sua presenza, sono andata a leggere il palmares e sono rimasta a bocca aperta. Conosco Perugia per averla frequentata qualche anno fa per motivi personali e devo dire che è una città bellissima. L’unico problema saranno le partenze con la macchina in salita, ma mi abituerò”.

Manig entra a far parte di un roster che rispetto alla scorsa stagione è in fase di rivoluzione. Il suo ingaggio si è reso necessario anche a fronte dell’anno di riflessione sportiva che si è concessa Francesca Bertinelli, alle prese con diversi impregni di lavoro. La società ringrazia per il l’importante contributo fornito in questi anni anche Arianna Cicogna e Beatrice Ragnacci, che si sono accasate a Ponte Felcino (B2), Linda Tarducci che ha scelto Castiglione del Lago (serie C) e Silvia Rossit. Faranno parte del roster 2019-2020, invece, Zirotti, Terchi, Nana, Pero e Mastroforti. Il Ds Mario Salibra in queste ore è al lavoro per fornire a coach Gobbini altri elementi in grado di arricchire e completare il roster.