La Bartoccini lotta, ma Busto Arsizio lascia solo un set (3-1)

168
La Bartoccini lotta, ma Busto Arsizio lascia solo un set (3-1). Altra serata amara per le ragazze di Bovari. Capitan Angeloni:

La Bartoccini lotta, ma Busto Arsizio lascia solo un set (3-1). Altra serata amara per le ragazze di Bovari. Capitan Angeloni: “Siamo con l’acqua alla gola”

La Unet Busto Arsizio dimostra tutto il suo valore e lascia solo il terzo set alla Bartoccini Fortinfissi Perugia che seppur esprimendo un buon gioco non riesce a violare il PalaYamamay.

Il primo set parte con le padrone di casa subito arrembanti trascinate dai colpi di Herbots (6-3), Perugia però non demorde, capitan Angeloni suona la carica ed impatta sul 10-10, coach Lavarini allora ferma il gioco per analizzare la situazione, al rientro in campo Busto torna a macinare punti, sul 15-12 è Bovari a fermare tutto, le bustocche sono implacabili ed aumentano il margine fino al 18-13, le umbre fermano il gioco per l’ultima volta, la pausa non da l’effetto desiderato, il margine aumenta e Gennari conclude il set 25-18.

Nel secondo set si parte con Bidias che mette il primo punto ma la situazione cambia subito, Herbots e compagne ingranano la marcia giusta mettono a segno cinque punti di fila, Bovari chiama il tempo e ferma la fuga (5-2), la pausa dura poco poiché la formazione bustocca si rimette in carreggiata e riprende il ruolino di marcia (16-10), Perugia non si arrende e si riporta in partita tanto da indurre coach Lavarini al time-out sul 17-14. Ancora una volta le padrone di casa mostrano i muscoli aumentando il ritmo, sul 20-14 le “Magliette Nere” spendono il loro ultimo time-out, la direzione del set è ben definita, l’onore di concludere la questione spetta a Villani che in pipe, mette a terra la palla del secondo 25-18.

Terzo parziale che comincia con Busto in modalità risparmio energetico, Perugia ne approfitta e si porta sul 4-6, le lombarde reagiscono ed a quota 6 si torna in parità, Bovari ferma per la prima volta ma l’inerzia a favore delle padrone di casa continua e sul 12-7 usa anche il suo secondo time-out, la pausa scuote le magliette nere che recuperano il divario, allora è Lavarini che chiama tempo sul 13-12, ancora una volta Angeloni prende il destino della squadra sulle spalle ed il set s’impatta a quota 14, Bidias e Crncevic conquistano i break del 15-17, la Bartoccini Fortinfissi Perugia può amministrare e sul 20-22 dopo il muro di Crncevic anche coach Lavarini utilizza la sua ultima sospensione. Sul finale Busto annulla una set-ball ma poi la solita Angeloni chiude il parziale 22-25.

Il quarto set comincia con con Busto che si butta subito in avanti, poi Perugia recupera e va in vantaggio, sul 5-7 Lavarini ferma il gioco risvegliando le sue ragazze e sul 7-7 è di nuovo parità. Le padrone di casa non si accontentano ed allungano, coach Bovari fermare il gioco sul 12-9, la pausa però non sortisce lo stesso effetto di quella chiamata in precedenza dal collega, le bustocche incrementano il bottino, il set viene chiuso da Bonifacio con un primo tempo cristallizzando il parziale sul 25-17 e la partita sul 3-1.

Le parole del capitano Veronica Angeloni, autrice di 18 punti in serata.

Sappiamo di essere con l’acqua alla gola non possiamo nasconderci, ogni partita a prescindere dall’avversario dobbiamo cercare di fare il massimo, ovviamente sappiamo quanto è forte Busto ma anche se non era facile dovevamo provare ad ottenere qualche punto, pur essendo in bilico andremo avanti cercando di stare con i piedi più saldi possibile. Alterniamo buone prestazioni a momenti di buio totale, dobbiamo ripartire da quello che facciamo di buono e sperare di andare avanti mantenendo il livello buono”.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3-1

SET: 25-18, 25-18, 22-25, 25-17

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Orro 2, Herbots 18, Bonifacio 9, Lowe 8, Gennari 14, Washington 18, Leonardi (L), Villani 8, Bici 5, Cumino, Piccinini. Non entrate: Berti, Bulovic, Simin.
All. Lavarini.

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Angeloni 18, Menghi 3, Raskie 2, Crncevic 8, Casillo 3, Montibeller 9, Cecchetto (L), Bidias 17, Demichelis, Strunjak. Non entrate: Mio Bertolo, Lazic, Bruno.
All. Bovari.

ARBITRI: Rossi e Prati