La Fipav lancia l’iniziativa: una schiacciata alla violenza sulle donne

115
La Fipav lancia l'iniziativa: una schiacciata alla violenza sulle donne. Il Comitato umbro aderisce alla Giornata Internazionale contro i maltrattamenti e i soprusi verso il genere femminile. Le squadre della regione scenderanno in campo con un fiocco rosso

La Fipav lancia l’iniziativa: una schiacciata alla violenza sulle donne. Il Comitato umbro aderisce alla Giornata Internazionale contro i maltrattamenti e i soprusi verso il genere femminile. Le squadre della regione scenderanno in campo con un fiocco rosso

Il Comitato Regionale Fipav Umbria, presieduto da Giuseppe Lomurno, aderisce alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza.

Una data scelta non a caso. In questo stesso giorno del 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal. È una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.

La violenza sulle donne ha molti volti: dai reati come la violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica.

Un atto di violenza contro le donne può anche accadere ovunque: dentro le mura domestiche, sul posto di lavoro, per strada.

Sono spesso i partner o gli ex partner a commettere gli atti più gravi: in Italia sono, infatti, responsabili del 62,7% degli stupri. Una lunga scia di violenza che può culminare con l’estrema conseguenza: il femminicidio. Nel 38% dei casi di omicidi di donne, il responsabile è, ancora una volta, il partner.

Una giornata per ricordare anche Federica De Luca, un Arbitro della Federazione Italiana Pallavolo, uccisa insieme al figlio dal marito.

Il prossimo sabato 23 e domenica 24 novembre, un fiocco ROSSO per dare una schiacciata alla violenza sulle donne. Tutte le società Fipav della regione, tutti gli atleti e gli ufficiali di gara sono invitati ad aderire manifestando contro la violenza sulle donne con un fiocco, un laccio, un fermacapelli, un nastro o uno striscione rigorosamente ROSSI.