La Fortebraccio festeggia Vittoria Laliscia

167
La Fortebraccio festeggia Vittoria Laliscia. L'atleta perugina è campionessa d'Italia Senior  alla fune alle finali nazionali di Foligno

La Fortebraccio festeggia Vittoria Laliscia. L’atleta perugina è campionessa d’Italia Senior  alla fune alle finali nazionali di Foligno

Vittoria Laliscia (Fortebraccio), campionessa d’Italia Senior alla fune e Asia Fatigoni (La Fenice), medaglia di bronzo Senior al cerchio: è questo il magnifico verdetto della finale nazionale del Campionato di Specialità Gold.

E la soddisfazione è stata, se è possibile, ancora più grande, in quanto le due umbre hanno conquistato il loro posto al sole in casa, nella loro regione in presenza di amici e parenti.

Per due giorni Foligno è stata infatti la capitale italiana della ginnastica ritmica, con grande orgoglio del Comitato regionale dell’Umbria della FGI e della società organizzatrice Fulginium, che considera la scelta della Federazione di svolgere le finali nazionali nella cittadina umbra come un premio per i suoi 45 anni di attività.

Il Palasport Paternesi, tirato a lucido come si fa nelle migliori occasioni, ha ospitato ben 264 atlete provenienti da ogni angolo d’Italia per partecipare a questo evento così importante nell’ambito di questa disciplina sportiva.

Braccio Fortebraccio Perugia, Fontivegge Gryphus Perugia, Fulginium Foligno, Gymnica Terni e La Fenice Spoleto sono le società umbre le cui ginnaste hanno preso parte alle finali nazionali di questo campionato.

Certamente spiccano l’oro dell’atleta perugina e il bronzo della spoletina, ma più o meno tutte le ragazze umbre si sono fatte valere, dando il meglio di sé in queste gare, in vista dell’assegnazione dei titoli juniores e senior, individuali e a coppie, nelle cinque specialità della ritmica, fune, cerchio, palla, clavette e nastro.

La formula adottata in questa competizione contemplava una prima giornata di qualificazioni con le atlete ammesse dalle precedenti selezioni interregionali (le umbre sono state promosse durante la fase della Zona Tecnica 4 a Campobasso all’inizio di novembre).

Quindi le migliori 8 ginnaste d’Italia risultanti dalle qualificazioni hanno poi conquistato di diritto l’accesso alle finalissime del giorno dopo che si sono disputate sempre divise per categoria.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i risultati:

Nella categoria Junior 1 alla fune Ginevra Angeli (Fulginium) si è classificata 11^ nella prima giornata dedicata alle qualificazioni e perciò non ha potuto proseguire la sua avventura.

– Junior 1 al cerchio Susanna Derna Tiberi (Fortebraccio) prima 7^ e poi 8^ in finale, mentre Anna Cathrine Lucaroni (Fontivegge Gryphus) 13^.
– Junior 1 alle clavette Marta Rosana (Fortebraccio) 18^.
– Junior 1 alla palla Veronica Ciani (Fulginium) 16^ e Marta Rosana (Fortebraccio) 18^.
​- Junior 1 al nastro Federica Giannotta (Gymnica Terni) 16^ e Rosa Galli (Fulginium) 18^.
– Nel programma Junior 2-3 al cerchio Jenny Bianconi (Fortebraccio) 16^.
– Junior 2-3 alla palla ancora Jenny Bianconi (Fortebraccio) 7^ e in finale 6^.
– Junior 2-3 alle clavette Lavinia Marsili (Fulginium) 12^.
– Junior 2-3 al nastro Lavinia Marsili (Fulginium) sempre 12^.

E passiamo al livello Senior, dove abbiamo conquistato le migliori posizioni:
alla fune Vittoria Laliscia (Fortebraccio) che appunto dalla 3^ posizione è poi risalita fino al 1° gradino del podio.

– Senior al cerchio Asia Fatigoni (La Fenice) che ha sempre mantenuto la 3^ posizione ed Emma Ducci (Fulginium) 10^.
– Senior alle clavette ancora Vittoria Laliscia (Fortebraccio) che dal 2° posto è purtroppo scivolata al 4° e Alessia Cecconi (Fulginium) 6^.
– Senior al nastro Asia Fatigoni (La Fenice) 9^ e Alessia Cecconi (Fulginium) 17^.

Infine un buon risultato anche nella Coppia Junior/Senior: Federica Castiglionesi ed Emma Ducci (Fulginium) sul 1° gradino del podio, ma in finale in 4^ posizione, Giulia Frascarelli e Marta Trasciatti (Fulginium) 12^ ed Elisa Margaritelli ed Elisabetta Ravanelli (Fontivegge Gryphus) 17^.

Le premiazioni sono state effettuate come da regolamento: il 3° posto dall’assessore allo sport del Comune di Foligno Decio Barili, il 2° dalla presidente del Comitato FGI Umbria Antonella Piccotti e il 1° dalla delegata della FGI (incaricata dal presidente federale Gherardo Tecchi), la consigliera federale Grazia Ciarlitto.

Di fronte al pubblico che gremiva gli spalti del PalaPaternesi, i 16 podi sono stati premiati con una medaglia commemorativa offerta dalla FGI per i 150 anni, con una coppa offerta dalla società organizzatrice e con una moneta coniata dalla gioielleria Farenga di Foligno (il “quattrino”, moneta antica folignate).

La Fulginium ha omaggiato la delegata FGI Ciarlitto e la presidente di giuria Stefania Turbessi di un libro sulla Giostra della Quintana, offerto dall’Ente Giostra.

Su invito della presidente Paola Menicacci, tecnica storica della società padrona di casa, è stato presente anche il presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza, ma per un impegno improvviso, ha lasciato alla fine alla presidente Piccotti l’incarico di consegnare alla Fulginium una targa di ringraziamento per il lavoro svolto e i risultati agonistici ottenuti.