La ‘Nord’, Verre e Nesta da A: il Grifo ritrova il Curi, 3-1 alla Salernitana

372
Tifosi del Grifo da A: la Nord al fianco di Pamela. In occasione dell'ultima gara di campionato i gruppi del tifo organizzerano una raccolta fondi per la neo mamma di Montefalco afflitta da un aggressivo linfoma

La ‘Nord’, Verre e Nesta da A: il Grifo ritrova il Curi, 3-1 alla Salernitana. Spettacolare coreografia dei tifosi. Ancora decisivo il centrocampista. Bravo il tecnico. Espulso Sadiq

Il Perugia torna alla vittoria casalinga, battendo al ‘Curi’ la Salernitana (3-1) in quello che alla vigilia è stato definito uno ‘scontro play-off’. Vittoria meritata quella conquistata dai grifoni, ancora una volta trascinati da Valerio Verre autentico fuoriclasse e autore del nono gol stagionale. Rete che ha aperto le marcatore nel primo tempo, alla quale ha fatto seguito quella di Sadiq, che tuttavia nella ripresa ha commesso l’ennesima ingenuità facendosi espellere nel giro di pochi minuti. Bravo Nesta a ridisegnare il Perugia e ad inserire Han al posto di Melchiorri. Il nordcoreano ha risposto con il gol del 3-1, valorizzando la scelta del suo allenatore e mettendo l’ipoteca sulla vittoria. Tre punti che consentono al Grifo di salire a quota 38 punti di salire al settimo posto della graduatoria.

CRONACA

Prima del fischio di inizio e del consueto sguardo alle formazione, una citazione particolare la merita la Curva Nord del ‘Curi’ che accoglie le squadre e soprattutto il Grifo con una coreografia degna della grandezza del tifo biancorosso. “Se’ tu ‘l nostr’core, se’ tu la nostra rabbia, tutt’l nostr’amore“: questo il testo dello striscione esposto dai supporter biancorossi.

Per quanto riguarda le formazioni poche le novità sul fronte Perugia. Nesta conferma praticamente l’undici di Venezia, lasciando fuori il solo Felicioli (acciaccato) inserendo sulla corsia mancina di difesa Mazzocchi e riproponendo dall’altra parte Rosi. Per il resto, Gyomber e Sgarbi sono i centrali davanti a Gabriel. Falzeranno, Carraro e Dragomir sono i tre mediani a guardia dal ‘trequartista’ Verre, chiamato ad innescare la coppia di attaccanti Sadiq e Melchiorri. Gregucci risponde con un 3-4-1-2, dove Jalloy e Djuric sono le punte supportate da Andrè Anderson. In campo gli ex Di Tacchio e Mantovani. La Salernitana in avvio sembra più convinta. Tiene meglio la palla, anche se non crea grosse apprensioni a Gabriel. Il Perugia però quando spinge è davvero pericoloso, sopratutto a destra dove Falzerano ha gamba e voglia. L’equilibrio regge fino alle mezz’ora, quando Verre (28′) decide di salire in cattedra e di mettere al tappeto Micai con una splendida conclusione dal limite. Grifo in vantaggio, ma non sazio. Passano un paio di minuti e Sadiq, dopo aver fallito una buona occasione, centra il raddoppio e conferma il suo buon momento (2-0). La Salernitana è stordita ma trova il modo di reagire. Al 35′ Casasola approfitta di una respinta non perfetta della retroguardia biancorossa per accorciare le distanze (2-1). Nel finale Sadiq ha la palla del 3-1 ma sul più bello scivola. Nella ripresa Gregucci si presenta in campo con Odjer al posto di Minala. A dare una scossa alla partita, però, è il nigeriano del Perugia Sadiq, che nel giro di qualche minuto si fa ammonire due volte lasciando così in inferiorità numerica i propri compagni. Nesta riorganizza il Perugia con un 4-3-1-1. La Salernitana risponde inserendo il bomber Calaio, ma la mossa decisiva è quella di Nesta, che richiama uno stanco Melchiorri per inserire Han. Il nordcoreano lo ripaga al 25′ quando sugli sviluppi di un calcio di punizione, sfrutta al meglio una sponda di Gyomber per siglare il 3-1 e la seconda rete stagionale. Il colpo del ko per la Salernitana. Il Grifo ritrova la vittoria al Curi dopo oltre due mesi e si conferma con merito in zona playoff.

TABELLINO

PERUGIA – SALERNITANA 2-1 (2-1)

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Rosi, Gyomber, Sgarbi, Mazzocchi; Falzerano, Carraro, Dragomir (35′ st Kouan); Verre (45′ st Kingsley); Sadiq, Melchiorri (20′ st Han). A disp.: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Bianco, Vido, Ranocchia, Bordin, Moscati, Falasco. All.: Nesta

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai, Pucino (30′ st Orlando), Migliorini, Mantovani; Casasola, Di Tacchio, Minala (1′ st Odjer), Lopez; André Anderson; Djuric (18′ st Calaiò), Jallow. A disp.: Vannucchi, Anderson, Vuletich, Gigliotti, Marino, Memolla, Mazzarani, Lazzari. All.: Gregucci

ARBITRO: Guccini di Albano Laziale (Lanotte – Macaddino). IV uomo: Di Martino di Teramo

MARCATORI: 28′ pt Verre (P), 30′ pt Sadiq (P), 35′ pt Casasola (S), 25′ st Han (P)

NOTE: Spettatori 8000 circa. Espulso al 9′ st Sadiq per doppia ammonizione. Ammoniti: Cararro, Sadiq e Falzerano (P), Lopez, Odjer, Mantovani, Casasola (S). Angoli: 6-3. Recupero 2’pt; 5′ st.