La Sir Perugia si consola con il “bronzo”

201

La Sir Perugia si consola con il “bronzo”. Nella finale per il terzo posto i Block Devils concludono la stagione con l’ennesima vittoria che vale il podio in Champions League

La Sir Colussi Sicoma Perugia sconfigge al tie break i polacchi del Kedzierziyn-Kozle nella finale per il terzo posto della Champions League, chiude la propria stagione con l’ennesima vittoria e conquista un bronzo europeo che, sommato ai tre ori italiani, porta a quattro il numero delle medaglie di un anno che definire storico e meraviglioso è quasi riduttivo.

LA PARTITA

Consueti sette al via per Bernardi. L’avvio migliore è decisamente dello Zaksa con Perugia che fatica in attacco (5-1). Ace di Bieniek e +5 per i polacchi (7-2). Torres mantiene inalterate le distanze (10-5). Ancora un ace, stavolta di Szymura (13-7). Continua la serie dello schiacciatore polacco (15-7). Due di Russell (attacco ed ace) accorciano (16-10). Altro break per i Block Devils con Zaytsev, poi errore di Wisniewski (17-13). Il muro di Torres fa ripartire lo Zaksa (20-14). Perugia è troppo discontinua ed i polacchi scappano di nuovo (22-14). La pipe di Deroo porta lo Zaksa al set point (24-16). L’errore al servizio di Atanasijevic chiude un set sempre in mano agli avversari (25-17).

Si scuotono i Block Devils nelle fasi iniziali del secondo set con il muro di Anzani (1-3). Grande alzata di De Cecco in bagher e gran palla di Zaytsev in attacco (2-4). Sempre +2 Sir Colussi Sicoma grazie alla diagonale stretta di Atanasijevic (6-8), poi ancora l’opposto serbo a bersaglio nell’azione successiva (6-9). Fuori l’attacco di Wisniewski (9-13). Torres dimezza le distanze (13-15), poi Szymura riporta le due squadre a contatto (14-15). Russell va a segno da posto quattro e tiene un break di vantaggio, poi Zaytsev colpisce in contrattacco per il +3 Perugia (16-19). Due di Torres e lo Zaksa è di nuovo lì (18-19). Deroo pareggia i conti (20-20). Szymura manda avanti lo Zaksa (23-22). Fuori Atanasijevic, sono due set point per i polacchi (24-22). Fuori il servizio di Torres (24-23). Entra Shaw per Russell a muro e proprio il regista americano (in attacco!) manda il set ai vantaggi (24-24). In rete il servizio di Podrascanin (25-24). Impatta Anzani (25-25). Bieniek in primo tempo (26-25), ma poi tira out dai nove metri (26-26). In rete anche la battuta di Russell (27-26). Atanasijevic dalla seconda linea (27-27). Il muro dello Zar! (27-28). Out Deroo, Perugia torna in partita (27-29).

Si riparte ancora all’insegna del grande equilibrio con Russell che piazza l’attacco del 4-4. Lo Zaksa piazza il break con Deroo (8-6). Fuori Russell, poi ace di Torres (11-7). Ancora a segno Torres dai nove metri (13-7). Perugia perde nuovamente in continuità ed i polacchi volano a +7 (16-9). I Block Devils non riescono a scalfire la ricezione avversaria (20-13). Torres dà ai suoi il set point (24-18). Chiude ancora l’opposto portoricano (25-19).

È il muro di Anzani ad aprire il quarto set (0-2). Lo Zaksa trova la parità con il muro (5-5). Atanasijevic carica i Block Devils (6-8). Il muro di Podrascanin (6-9). Fuori il primo tempo di Anzani (8-9). Lo stesso Anzani mette a terra il primo tempo del 12-14. I polacchi piazzano un break di tre punti e sorpassano (17-16). Atanasijevic tiene viva Perugia con due attacchi di fila (19-20). La pipe di Russell va a terra (22-23). Contrattacco vincente di Atanasijevic e due set point per Perugia (22-24). Deroo annulla il primo (23-24). Il muro di Podrascanin porta il match al tie break (23-25).

Primo break per Perugia con Anzani a muro (1-3). La pipe di Russell tiene il vantaggio, poi De Cecco di prima intenzione (3-6). Fuori Deroo (3-7). È vincente la seconda linea di Atanasijevic (4-8). Cade l’attacco di Russell, poi super muro di Anzani (6-11). Ace di Podrascanin (6-12). Fuori Szymura (6-13). Il muro del neo entrato Berger porta Perugia al match point (6-14). La medaglia di bronzo arriva con l’errore di Szymura (7-15).

IL TABELLINO

ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA 2-3

Parziali: 25-17, 27-29, 25-19, 23-25, 7-15

ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE: Toniutti, Torres 22, Bieniek 8, Wisniewski 11, Deroo 21, Szymura 18, Zatorski (libero), Jungiewicz. N.e.: Buszek, Rejno, Falaschi, Semeniuk, Maziarz, Banach (libero). All. Gardini, vice all. Chadala.

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 24, Podrascanin 8, Anzani 13, Russell 15, Zaytsev 8, Colaci (libero), Berger 2, Shaw 1, Ricci, Siirila. N.e.: Della Lunga, Cesarini (libero), Andric. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Susana Maria Rodriguez Jativa (SPA) – Laszlo Adler (HUN)

LE CIFRE – ZAKSA: 21 b.s., 6 ace, 33% ric. pos., 14% ric. prf., 49% att., 7 muri. PERUGIA: 20 b.s., 2 ace, 51% ric. pos., 25% ric. prf., 52% att., 10 muri.