Le ‘Campionesse d’Italia’ del Perugia femminile ricevute in Comune

116

Le ‘Campionesse d’Italia’ del Perugia femminile ricevute in Comune. Le giovani atlete biancorosse hanno incontrato il Sindaco Andrea Romizi e l’Assessore allo Sport, Clara Pastorelli, per celebrare lo Scudetto Juniores vinto lo scorso giugno

Non si è ancora spento l’entusiasmo intorno alla squadra Juniores del Perugia Calcio Femminile. Le giovani atlete biancorosse, che lo scorso giugno si sono laureate ‘Campioni d’Italia’ nella propria categoria, battendo in finale il Torino per 4-2, sono state ricevute presso la Sala Rossa del Comune di Perugia, per ricevere le congratulazioni da parte del Sindaco, Andrea Romizi e dell’Assessore allo Sport, Clara Pastorelli. Un incontro che era stato programmato per inizio estate e che per alcuni contrattempi, anche legati al post elezioni, si è tenuto solo nel pomeriggio di mercoledì 3 settembre.

Le grifoncelle sono salite a Palazzo dei Priori in compagnia dell’intero staff dirigenziale, Valentina Roscini, Lamberto Roscini, Rita Giorgelli, Antonello Viola e dei tecnici Vania Peverini e Alessandro Verducci.

Calorosa l’accoglienza di Sindaco e Assessore, con il primo che ha sottolineato il grande orgoglio dell’amministrazione comunale per l’importante traguardo raggiunto a livello nazionale e per l’ottima vetrina che è stata data allo sport cittadino, in particolare a quello femminile.

“Queste ragazze – ha aggiunto l’Assessore Pastorelli – hanno compiuto una vera e propria impresa e noi siamo veramente fieri di loro. Un viatico importante per il calcio femminile e per la diffusione dello stesso all’interno della nostra città. E’ una squadra molto forte, che vanta uno staff tecnico molto preparato e una dirigenza presente e competente”.

Quella ottenuta a Firenze contro il Torino è una vittoria che arriva da lontano, perchè già ai tempi in cui si chiamava Grifo Perugia, la società biancorossa (poi inglobata nella realtà del Perugia Calcio) aveva dimostrato di avere delle capacità nella gestione del calcio giovanile con la vittoria di uno Scudetto Primavera e con la promozione in prima squadra di diverse atlete.

“E’ la verità – dichiara il Direttore Sportivo biancorosso Valentina Roscini – noi ci portiamo dietro l’esperienza della Grifo Perugia che grazie all’accordo e all’unificazione con il Perugia Calcio ci ha consentito di dare maggiore solidità ai nostri progetti e di rendere ancora più professionale il nostro lavoro, in un epoca in cui il calcio femminile sta prendendo piede. La vittoria del campionato con le ragazze della Juniores rappresenta la ciliegina sulla torta di una stagione, quella scorsa, dove abbiamo ottenuto un terzo posto con la prima squadra, che si è poi tramutato in un ripescaggio in serie B e in generale posto per le basi per un futuro ancora migliore, grazie appunto al nostro inserimento all’interno del Perugia Calcio”.

Con lo scudetto la Juniores ha chiuso praticamente un ciclo. Le grifoncelle sono pronte a ripartire affidandosi al valente tecnico Vania Peverini, che lo scorso anno ha indirizzato la squadra alla vittoria prima nel ruolo di responsabile tecnico, con la collaborazione di Alessandro Verducci, per poi sedersi in panchina nella decisiva sfida contro il Torino a Firenze.

“E’ un’esperienza che ci porteremo sempre nel cuore – ammette la stessa Peverini – e che speriamo di ripetere ricreando un altro ciclo vincente. Vogliamo continuare a fare bene, cercando di creare sempre maggiore attenzione intorno al nostro movimento. Questa è una vittoria frutto di cinque anni di lavoro, che abbiamo iniziato come Grifo Perugia e concluso con grande soddisfazione e piacere come Perugia Calcio Femminile. Ora ci attende un anno zero, convinti di poter centrare altri successi”.