L’Umbria va forte all’interregionale di artistica con la Fortebraccio

164
L'Umbria va forte all'interregionale di artistica con la Fortebraccio. Ben 4 atleti della società perugina hanno dato

L’Umbria va forte all’interregionale di artistica con la Fortebraccio. Ben 4 atleti della società perugina hanno dato “battaglia” all’evento di Civitavecchia. E Fiore accede ai nazionali di volteggio

Riflettori accesi a Civitavecchia sul Campionato Individuale Gold Allievi, Junior e Senior e sul Campionato di Specialità Gold Junior e Senior.

Si è trattato della 1^ prova della fase interregionale Zona Tecnica 3, che comprende Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Nella palestra della società Gin Civitavecchia, l’Umbria ha partecipato con ben 8 atleti.

Nel Campionato Individuale Allievi, nella fascia Allievi 1 sono scesi in pedana i ginnasti Filippo Bilancini, Mattia Laudi, Nicola Vitaloni e Pietro Vagliani, tutti del CLT Terni; in quella Allievi 2 Leonardo Bagnetti della Fortebraccio Perugia e nella Allievi 4 Cristian Peverini sempre della Fortebraccio, che si sono tutti esibiti ai 6 attrezzi (Corpo Libero, Cavallo con Maniglie, Anelli, Volteggio, Parallele e Sbarra).

Non è andata benissimo per quanto riguarda queste gare, ma si aspettano i vari ripescaggi per l’accesso alla fase nazionale, che per il Campionato Individuale si svolgerà a Padova il 18 e 19 maggio.

Per quanto riguarda il Campionato di Specialità, hanno gareggiato, invece, come Junior 2^ fascia Matteo Fiore al Corpo Libero e al Volteggio, e come Senior Feliciano D’Errico agli Anelli, entrambi atleti della Fortebraccio. Assenti per infortunio Louis Massarelli (Individuale Allievi 1) e Federico Venditti (Specialità Senior) della Fortebraccio.

Risultato degno di nota per Matteo Fiore, salito sul 3° gradino del podio al Volteggio, che accede così direttamente al Campionato nazionale di Specialità previsto a Fermo l’1 e 2 giugno.

Alle finali nazionali di Specialità sono ammessi per ogni attrezzo e per ogni fascia d’età 24 ginnasti: i primi 3 ginnasti classificati per attrezzo, per ogni fascia d’età di ogni zona tecnica, più il numero necessario per arrivare a 24 ginnasti ricavato dalle classifiche unificate delle tre zone tecniche.

Stesso metodo per il Campionato Individuale, ma per un totale di 30 ginnasti per fascia d’età.