L’Unatici Ellera Corciano protagonista con “Un giro con Luca”

215
L'Unatici Ellera Corciano protagonista con

L’Unatici Ellera Corciano protagonista con “Un giro con Luca”. La società podistica avrà in Aiello, atleta non vedente, il “portabandiera” alla Strasimeno

Bella iniziativa messa in atto dai L’Unatici Ellera Corciano, la squadra podistica che il 17 marzo sarà ai nastri di partenza della Strasimeno all’insegna dello slogan “Un giro con Luca”, sostenendo Luca Aiello, il podista che non vedente, che tenterà un’altra delle sue imprese, portando a termine l’intero percorso di 58 km. Per questa ultramaratona la squadra per la quale Aiello è tesserato ha deciso di allestire una staffetta tra i compagni di squadra per alternarsi al fianco, correndo quindi con un laccio che unirà le braccia dell’atleta non vedente con la guida di turno. Per l’occasione sono state realizzate delle apposite divise (che vediamo nella foto) che verranno indossate per l’occasione (ed anche in successive gare), dagli stessi atleti durante la gara. A lanciare questa idea è stata la presidente della stessa società, Anna Maria Falchetti insieme alla brillante ed energica Gabriella Trippolini, che ha sposato in pieno il progetto, recependo lo spirito di solidarietà dell’iniziativa stessa. A dare il pieno sostegno è stato il Desirée Bar, uno dei principali e più frequentati bar di Ellera. Grazie al sostegno dei compagni, l’obiettivo di Luca Aiello sarà quello di migliorare la prestazione cronometrica dello scorso anno di sei ore, 23 minuti e 21 secondi, lasciandosi alle spalle in classifica ben un centinaio di podisti. Non ancora quarantasettenne, dipendente della Regione Umbria, Aiello vive ad Ellera e da sei anni ormai pratica attività agonistica, diventando un runner come evoluzione naturale dalle lunghe camminate. Grazie al nuovo corso societario e con il sostegno costante dell’Avis Corciano, il gruppo dei L’Unatici Ellera Corciano si sta confermando una realtà quanto mai vivace nel panorama podistico regionale, portando avanti varie iniziative di coinvolgimento, legandosi sempre di più al territorio all’insegna dello sport e della solidarietà. Già lo scorso il gruppo allestì una analoga iniziativa occasione della 100 km del Passatore.