Montemorcino: il calcio strumento di integrazione

Quadrangolare fra i ragazzi del progetto "Emergenza sbarchi 2014" e quelli del centro di Tavernelle

103

Il calcio come strumento per l’integrazione: questo il ‘caposaldo’ dell’evento denominato “Insieme per il calcio” che ha avuto luogo nel campo di Montemorcino di Perugia. Nella giornata di sabato 5 agosto si sono infatti sfidati in un quadrangolare i ragazzi profughi del progetto “Emergenza sbarchi 2014” e quelli del centro di Tavernelle. Quattro partite in cui i giocatori di tutte le compagini hanno mostrato grinta, entusiasmo e desiderio di condivisione attraverso il gioco del pallone. L’esperienza ha riscosso molti consensi ed un discreto successo, tanto che sarà con ogni probabilità portata avanti e migliorata. Infatti, secondo Giuseppe Claretti, operatore di riferimento dell’evento, si è trattata di un’esperienza pilota:

“I ragazzi, attraverso la pratica del calcio, sono in grado di trovare un proprio equilibrio e scoprire il vero spirito di gruppo, apprendendo molto della cultura italiana.”

Il quadrangolare si è concluso con un ricco buffet a ritmo di musica al quale hanno preso parte anche molti cittadini.