Nesta: “Sarà un Crotone offensivo”

115
Nesta:

Nesta: “Sarà un Crotone offensivo”. Il tecnico del Grifo: “Oddo grande amico, ma non domani sera. Noi abbiamo un’idenità”

Questo un estratto delle dichiarazioni principali riferite dal tecnico del Perugia Alessandro Nesta in conferenza stampa alla vigilia dell’anticipo col Crotone.

“La sfuriata dopo Livorno? Ritenevo fosse il momento giusto per eidenziare certi errori e distrazioni. Quando si vince i giocatori sono più propensi ad ascoltare la critica. Era il momento giusto per fare ciò.

La squadra inizia a mostrare un’identità precisa e questo mi fa molto piacere. Poi ci sono gli episodi sfavorevoli che bisogna cercare di eliminare.

Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti, questo è importante. Alcune squadre, quelle più forti, sono state più brave di noi a sfruttare gli episodi.

Il Crotone è bravo ad attaccare, soprattutto sugli esterni. Hanno grande qualità e sono molto competitivi, aldilà di qualche assenza di troppo. Loro puntano alla A, sono molto forti quando hanno palla ma meno quando ce l’hanno gli altri.

Abbiamo lavorato molto per contenere i calabresi che hano movimenti quasi ripetitivi. Vedremo nell’ultimo allenamento di domattina se cambiare qualcosa a livello di uomini.

Oddo? Lui è un mio grande amico. Ci siamo visti l’anno scorso a Miami dopo il filotto di vittorie che aveva fatto con l’Udinese. Ci siamo confrontati su quello. Lui è un allenatore che predilige l’attacco. Domani sera però saremo avversari.

Nelle ultime partite hanno mantenuto un po’ l’idea di calcio precedente, quella di Stroppa, che conosco e so essere un grande allenatore. Purtroppo per loro hanno perso partite in maniera un po’ strana e per lui è arrivato l’esonero.

Il recupero di Ngawa? Difficile”.

Nicolò Brillo