Non solo giocatore: Leon azionista per salvare un club francese

129
Non solo giocatore: Leon azionista per salvare un club francese. L'asso cubano-polacco della Sir ha investito una cifra per tenere a galla il Paris Volley

Non solo giocatore: Leon azionista per salvare un club francese. L’asso cubano-polacco della Sir ha investito una cifra per tenere a galla il Paris Volley

Mentre la Sir Safety Perugia si trova in Francia, precisamente a Tours, per il secondo appuntamento della Champions League 2019/2020, si viene a conoscenza di un fatto quantomeno singolare grazie alle colonne de L’Equipe.

L’asso cubano-polacco Wilfredo Leon avrebbe contribuito economicamente al salvataggio di un glorioso club pallavolistico francese, il Paris Volley.

La notizia viene a galla solo ora, ma il fatto è avvenuto durante la scorsa stagione. Leon ha però voluto mantenere discrezione in un momento in cui la Sir si stava giocando ancora i maggiori trofei stagionali.

“Quando me ne hanno parlato, la storia mi ha toccato – afferma Leon nell’intervista a cura di Guillaume Degoulet – Sentire che un club con una storia e un palmares prestigioso, vincitore di tre coppe europee e di nove campionati nazionali, poteva sparire da un giorno all’altro, mi ha scosso. E poi si parla della capitale di uno dei paesi più grandi del mondo. Ho deciso abbastanza rapidamente, soprattutto quando ho visto fare lo stesso sforzo da parte di altri giocatori. Ho fatto questo per la pallavolo, per cercare di portare a un livello più alto la Francia. E’ la mia passione e la mia vita”.

E sulla possibilità di giocare un giorno proprio al Paris Volley, lo schiacciatore di Perugia ha le idee chiare.

“Perchè no, ma non accadrà di sicuro la prossima stagione”.

Cuore Leon, per amore del volley. E anche da questo fatto emerge tutto lo spessore umano e la sensibilità della stella della pallavolo mondiale.

Ma stasera si penserà solo alla seconda giornata di Champions. Urgono i tre punti per mettere subito in chiaro le cose nei confronti delle avversarie del raggruppamento: la Sir vuole il primo posto nel suo girone, senza se e senza ma.

“Se riesco a ripetermi a Tours, come la scorsa stagione, e fare 5 ace per vincere la partita, non ho intenzione di tirarmi indietro, anzi…”

Chiosa Leon nell’intervista al quotidiano francese.

Nicolò Brillo