Perugia-Cittadella: cronaca di una sfida “giovane”

110
Perugia-Cittadella: cronaca di una sfida

Perugia-Cittadella: cronaca di una sfida “giovane”. Solamente 4 precedenti al “Curi” fra le due formazioni e tutti negli ultimi 5 anni. L’ultima volta terminò a reti bianche

Grande successo allo “Scida” di Crotone e ora sotto con il Cittadella. La vittoria in Calabria, sicuramente, infonde grande fiducia all’organico di Oddo, ma il campionato è ancora lunghissimo, anche perché la serie B non è mai stata equilibrata come in questo anno.

Il ciclo terribile (3 trasferte, tutte al sud e con squadre di alta classifica) sembra finito, ma guai ad abbassare la guardia. Sabato, infatti, ci sarà da affrontare subito un altro avversario ostico, sebbene a domicilio: il Cittadella.

Da 2-3 anni, i veneti stanno disputando ottimi campionati tanto da essere considerata ogni anno un’autentica mina vagante. Il culmine è stato raggiunti la passata stagione, quando la squadra di Venturato ha raggiunto la finale play off vincendo, tra l’altro, la sfida di andata per 3-1.

E anche al Curi, i granata sembrano trovarsi a proprio agio. Il Grifo è in vantaggio nei precedenti ma solo di poco: sin qui 2 vittorie del Perugia, 1 del “Citta” e 1 pareggio.

Le sfide

Così come contro il Crotone, anche gli incontri con la compagine veneta risalgono al recente passato con la prima sfida che risale al 2014/2015.

In quella occasione, nell’ultima del girone d’andata, il Grifo di Camplone superò gli amaranto per 3-1, grazie alle reti di Falcinelli (speriamo sia di buon auspicio), Fossati e Verre. Per il Cittadella a segno Coralli che dopo essersi fatto neutralizzare un calcio di rigore da Provedel, ribadisce la palla in rete.

Nel 2016/2017 (sempre tra i cadetti), ancora un successo del Grifo che viene trascinato dal suo Bomber Samuel Di Carmine, autore di una doppietta. 2-0 il risultato finale.

La stagione seguente (2017/2018), invece, i veneti espugnano il Curi: Kouame sigla il vantaggio ospite, mentre un’incornata di Cerri ristabilisce la parità. Nella ripresa, il Grifo prova a vincere la gara, ma cade sotto i colpi di Schenetti e Strizzolo. Era il 3 febbraio 2018.

L’ultimo precedente, invece, risale alla passata stagione quando al Curi finisce 0-0. Sfida, comunque, che regala diverse emozioni.

Nel primo tempo, il portiere del Cittadella Paleari dice di no due volte a Rosi, mentre il numero 9 ospite, Moncini si divora un gol in scivolata. Nella ripresa il Grifo aumenta i giri, complice anche l’ingresso di Han. Ci prova Sadiq con un bel destro ma la sfera termina a lato.

Gabriel compie un grandissimo intervento ancora su Moncini, mentre Vido fallisce clamorosamente un gol praticamente fatto, uno di quelli che si definiscono rigori in movimento.

Nel finale, il direttore di gara non concede un rigore abbastanza netto per un fallo su Han e poi espelle Bianco per doppia ammonizione.

TABELLINO ULTIMO PRECEDENTE

PERUGIA – CITTADELLA 0-0

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Sgarbi, El Yamiq, Falasco (79′ Mazzocchi); Falzerano, Bianco, Dragomir; Verre (73′ Vido); Sadiq, Melchiorri (45′ Han). A disp.: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Monaco, Kinglsey, Ranocchia, Moscati, Kouan. All. Nesta.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Parodi, Adorni, Camigliano (59′ Drudi), Benedetti; Settembrini (15′ Panico), Pasa, Branca; Siega; Moncini, Diaw (72′ Scappini). A disp.: Maniero, Iori, Schenetti, Frare, Proia, Maniero, Rizzo, Cancellotti. All. Venturato.

ARBITRO: Ghersini di Genoa

NOTE: Espulsi: Bianco al 46’st per doppia ammonizione. Ammoniti: Diaw, Siega.

Michele Mencaroni