Perugia-Lecce: l’ultima volta vittoria nella tempesta

189
Perugia-Lecce: l'ultima volta vittoria nella tempesta. Nicco ed Eusepi per il successo del Grifo nel 2013 tra vento, pioggia e saette. E il bilancio complessivo dei precedenti incoraggia i biancorossi
foto: Troccoli

Perugia-Lecce: l’ultima volta vittoria nella tempesta. Nicco ed Eusepi per il successo del Grifo nel 2013 tra vento, pioggia e saette. E il bilancio complessivo dei precedenti incoraggia i biancorossi

Dopo il pareggio ottenuto all’ “Adriatico” di Pescara, prosegue la corsa verso del Grifo verso i play off. Continuano anche gli scontri diretti: questa volta, sul cammino degli uomini di Nesta, ci sarà il Lecce, vera rivelazione del campionato di serie B 2018/2019, insieme alla capolista Brescia. I salentini, guidati dal grande ex di giornata Fabio Liverani, sono una squadra forte, ma dalla loro parte i Grifoni hanno il favore dei precedenti. Quella del prossimo lunedì sarà la 14 sfida tra le due formazioni e il bilancio parla chiaro: 6 vittorie del Grifo contro 1 del Lecce. 6 i pareggi.

ANNI ‘40

La storia di questa sfida parte dal campionato di serie B 1946/1947, circostanza nella quale l’incontro terminò 0-0. La stagione seguente, a spuntarla furono gli ospiti: 1-2, con reti di De Silvestri e Battistelli (per il Grifo a segno Mosca). Era il 3 novembre 1947.

ANNI ’80-’90

Successivamente, la sfida venne riproposta 34 anni dopo. Perugia e Lecce si sfidarono, infatti, il 13 settembre 1981, prima giornata di serie B. Questa volta, la vittoria andò al Grifo di Giagnoni, in rimonta per 2-1: vantaggio giallorosso di Ferrante, ma Caso e Pagliari ribaltarono la gara. Nel 1982/1983, ancora un successo biancorosso, questa volta di misura grazie al gol vittoria di Morbiducci. Gli anni ’80, invece, si conclusero con due sfide, terminate entrambe in parità: 1983/1984, 1-1 (Cipriani (L), Pagliari (P) ), 1984/1985, 0-0. Passando agli anni ’90, l’unica sfida del decennio risale alla stagione 1994/1995 e terminò con un netto successo per 3-1 in favore del Grifo di Castagner (Cornacchini rig., Pagano, DiCara, Bonaldi (L) ). Era il 13 novembre 1994.

ANNI 2000

Il nuovo millennio è all’insegna della serie A. Le prime 4 sfide, infatti, si svolsero tutte nella massima serie e registriamo 2 vittorie del Perugia e 3 pareggi. Ricostruendo il tutto con ordine, il primo match risale alla 25ma giornata di ritorno del campionato di serie A 1999/2000, quando le due compagini diedero vita ad uno spettacolare 2-2. Dopo un primo tempo equilibrato e senza reti, la partita si accende improvvisamente nella ripresa con i salentini che, in dieci minuti, si portano in doppio vantaggio con Sesa e un rigore di Cristiano Lucarelli. Il Grifo non ci sta e nei minuti finali rimonta gli avversari prima con Calori e poi con Cappioli. Era il 12 marzo 2000. L’anno successivo, ancora un pareggio: 1-1, vantaggio di Vugrinec e pareggio di Materazzi su rigore. Passando al 2001/2002, il Perugia di Cosmi ottenne un successo all’ultimo respiro. Nella prima frazione di gara, botta e risposta tra Bazzani e – ancora una volta – Vugrinec. 1-1. Nella ripresa, regna l’equilibrio ma al 91mo, è Capitan Tedesco a regalare i 3 punti ai Grifoni. Nel 2003/2004 (sempre in serie A), ancora una sfida spettacolare tra Perugia e Lecce: 2-2 con le reti realizzate da marcatori d’eccezione. In avvio, salentini subito in vantaggio grazie a uno degli uomini simbolo degli ultimi anni, Chevanton. Il pari biancorosso arriva nel finale di tempo e porta la firma di Margiotta. Squadre scatenate anche nella ripresa, con altri due gol. Lecce ancora in avanti grazie a Ledesma, ma gli uomini di Cosmi che raggiungono il pari con il futuro campione del mondo, Fabio Grosso. Era il 9 novembre 2003.

ULTIMO PRECEDENTE

L’ultimo precedente risale a 6 anni fa, quando le due formazioni si affrontarono alla 5a di campionato di Lega Pro 2013/2014. In quella stagione, Perugia e Lecce si diedero battaglia (insieme anche al Frosinone) fino all’ultima giornata per conquistare la promozione in serie B. Sotto una pioggia battente, avvio sprint degli uomini di Camplone che, dopo soli 2 minuti, trovano subito la rete del vantaggio: lancio dalle retrovie, Eusepi serve Nicco al centro dell’area, con il centrocampista che lascia partire un destro incrociato molto preciso e trafigge il portiere. Grifo ancora pericoloso con un bellissimo sinistro a giro di Insigne, di poco a lato. La gara termina già alla mezzora quando Fabinho entra in area e viene atterrato da Melara: espulsione per il difensore e rigore per il Grifo. Dal dischetto va bomber Eusepi che realizza la rete del 2-0. Nella ripresa, i biancorossi controllano la sfida e portano a casa la vittoria. Nel secondo tempo, da segnalare solamente due belle azioni dei due numeri 10: una punizione di Bellazzini e un destro dal limite di Vitofrancesco. Era il 29 settembre 2013.

TABELLINO ULTIMO PRECEDENTE

PERUGIA – LECCE 2-0

PERUGIA (4-3-3) Koprivec; Daffara, Comotto, Scognamiglio, Sini; Nicco (15′ st Moscati), Filipe, Vitofrancesco (44′ st Mungo); Insigne (18′ st Mazzeo), Fabinho, Eusepi. A disp.: Stillo, Conti, Massoni, Mungo, Moscati, Bijimine, Mazzeo. All.: Camplone

LECCE (3-5-2) Perucchini; Sales, Martinez, Diniz; Melara, Amodio, Ferreira Pinto (37′ st Doumbia), Salvi (22′ st Sacilotto), Lopez; Beretta (15′ st Zigoni), Bellazzini. A disp.: Bleve, Vinetot, Nunzella, Sacilotto, Doumbia, Monaco, Zigoni. All.: Lerda

ARBITRO: Giuseppe Cifelli di Campobasso

RETI: 1’pt Nicco, 35’pt Eusepi (rig)

NOTE: Espulso: 34′ pt Melara (L). Ammoniti: Nicco, Lopez, Diniz, Sales, Comotto, Amodio, Bellazzini, Scognamiglio.

COPPA ITALIA

Un precedente anche in Coppa Italia di Lega Pro: 2-1 per il Grifo (Politano (P), Memushai (L), Moscati (P) ).

Michele Mencaroni