Rugby Perugia: presentata la nuova stagione dell’under 14

    137

    Rugby Perugia: presentata la nuova stagione dell’under 14. Confermati in blocco i tecnici e lo staff di supporto

    L’attività del Rugby Perugia non conosce soste. Nei giorni scorsi è stata presentata la stagione 2018/19 per la categoria Under 14.

    Confermato in blocco – e non poteva essere diversamente visti gli ottimi risultati della stagione appena conclusa – lo staff tecnico guidato da Alessandro Speziali che sarà coadiuvato da Matteo Giorgetti. Della preparazione e costruzione fisica dei ragazzi si occuperà Salvatore Turco, a cui presto la società affiancherà un collaboratore così da poter meglio seguire i ragazzi in questa categoria così delicata. Anche in questa stagione la società metterà a disposizione il proprio staff medico guidato dal dottor Filippo Pelosi, specialista di ortopedia, e Rudy Gandola, osteopata, per la parte riabilitativa.

    Infine, è stata confermata la volontà di portare i ragazzi in tourneè in un paese del Sei Nazioni durante il periodo del torneo. L’anno scorso la trasferta è stata in terra gallese ed i ragazzi (con al seguito un bel numero di genitori ed accompagnatori), oltre a visitare Cardiff e seguire il match Galles-Italia, hanno disputato un amichevole con un club locale. Per questa stagione è stata scelta come meta la Scozia.

    “Ripartiamo con la nuova stagione con entusiasmo, contenti di poter seguire ancora questa categoria che l’anno scorso ci ha dato tante soddisfazioni”, afferma coach Alessandro Speziali. “Il progetto – prosegue – rimane sostanzialmente lo stesso, ovviamente migliorato e potenziato rispetto a quello che è stato il mio primo anno e quello di Matteo. Quindi sulle nostre esperienze confermiamo i tre allenamenti settimanali durante la stagione e i quattro in preparazione atletica, ovvero nel primo mese. Confermiamo, soprattutto, quella che è stata un’esperienza positiva per i ragazzi, ovvero la trasferta fuori Italia, che secondo noi rappresenta un momento di crescita importante. Speriamo di fare bene come abbiamo fatto fino ad ora. Noi saremo sicuramente pronti ed entusiasti per accogliere tutti i ragazzi e le loro famiglie che ci vorranno dare loro fiducia”.