Sir Safety tra Calabria ed Emilia

49
Sir Safety tra Calabria ed Emilia. Il diretore Recine commenta la vittoria di Vibo e il big match contro Modena:

Sir Safety tra Calabria ed Emilia. Il direttore Recine commenta la vittoria di Vibo e  il big match contro Modena: “Noi concreti, Modena la squadra che esprime il miglior gioco”

Rientra oggi dalla Calabria la Sir Safety Conad Perugia. Lo fa con tre punti in più in classifica, frutto della bella vittoria di ieri sera in casa della Tonno Callipo Vibo Valentia.

Un successo ottenuto su un campo difficile e contro un avversario sicuramente di buon livello quello dei ragazzi di Lorenzo Bernardi, bravi a mantenere un alto livello di gioco per larghi tratti del match ed a capitalizzare le occasioni propizie nei momenti importanti della partita.

“Temevamo molto la trasferta di Vibo – dice il direttore sportivo Stefano Recine – contro una buona squadra ed in un campo sempre difficile. Loro forse hanno commesso qualche errorino di troppo, noi invece siamo stati sul pezzo, abbiamo commesso pochi errori e questo ci ha portato alla vittoria. Magari a differenza di altre occasioni siamo stati meno appariscenti, ma estremamente concreti e siamo felici perché questo 3-0 è un bel risultato e vincere a Vibo è sempre complicato”.

Un successo quello di ieri che mantiene i Block Devils in vetta alla graduatoria a punteggio pieno con una lunghezza di vantaggio su Modena, più immediata inseguitrice ed unica insieme a Perugia con lo 0 nella casella delle sconfitte.

“Modena secondo me è la squadra che sta giocando meglio in questo momento, non solo perché ha vinto la Supercoppa, ma anche perché ha preso subito un grande entusiasmo – spiega Recine – Sappiamo tutti che è un avversario molto difficile, ma siamo pronti. Domenica ce la giochiamo in casa nostra con il nostro pubblico e vediamo come va”.

Sarà dunque grande spettacolo domenica al PalaBarton (si gioca alle ore 18:00 con diretta su Raisport). Come detto, una di fronte all’altra le uniche due formazioni imbattute di questo avvio di Superlega. Domenica sera ne resterà soltanto una.

Si affrontano due formazioni con caratteristiche in parte differenti. Se entrambe puntano molto sul fondamentale del muro (Perugia e Modena sono le migliori nel fondamentale con 51 vincenti, 2,55 a set per i bianconeri e 2,43 a set per i gialli), la squadra di Lorenzo Bernardi fonda il proprio gioco sulla battuta (60 ace, 3 a set) e sull’attacco (57,5%, la percentuale migliore della Superlega), mentre i ragazzi di Velasco sono il team del campionato che riceve meglio (32,6% di positiva), cosa che consente al regista Christenson da variare il gioco offensivo a piacimento.

Sarà sicuramente un match con tante sfide in campo in tanti ruoli chiave (a calcare il taraflex del PalaBarton diversi grandi campioni del firmamento del volley) e sarà sicuramente suggestivo vedere seduti sulle due panchine Julio Velasco, Lorenzo Bernardi e Luca Cantagalli, ossia il maestro della “Generazione di Fenomeni” della pallavolo italiana e, senza tema di smentita, la miglior coppia di schiacciatori-ricevitori mai vista sui campi di pallavolo.

Un bellissimo tuffo nel passato per gli amanti delle schiacciate. Almeno fino al fischio d’inizio. Poi sarà grande lotta per il primato della Superlega.