Tempo di Nazionale: quando l’azzurro aveva casa a Perugia

167
Tempo di Nazionale: quando l'azzurro aveva casa a Perugia. Gaucci, Materazzi, Liverani e l'amichevole al Curi
foto: Stefano Vinti (riproduzione riservata)

Tempo di Nazionale: quando l’azzurro aveva casa a Perugia. Gaucci, Materazzi, Liverani e l’amichevole al Curi

Per la terza puntata della rubrica “Ricordi in Biancorosso”, essendo nel bel mezzo della sosta dei campionati di A e B a favore delle nazionali, abbiamo deciso di rimembrare un’amichevole degli Azzurri disputata al Curi.

Si tratta di un Italia-SudAfrica del 25 aprile 2001. Sulla panchina della nazionale c’era Giovanni Trapattoni, in cerca di rodaggio per le qualificazioni al Mondiale del 2002 in Corea del Sud (che poi sappiamo tutti come andò a finire).

E la foto che vi proponiamo? Ritrae un Luciano Gaucci orgoglioso della prima convocazione nella selezione italiana dei “suoi” giocatori Marco Materazzi e Fabio Liverani.

Nell’immagine l’ex patron del Grifo consegna ai due una sorta di riconoscimento per l’approdo in Azzurro attraverso le ottime prestazioni fornite in maglia biancorossa.

Tra l’altro Gaucci si fece rivedere tra i gradoni del Curi proprio in tale occasione dopo un periodo di assenza.

Ma furono le parole di mister Serse Cosmi, dopo la stilazione della lista dei convocati da parte di Trapattoni in cui figuravano i due Grifoni, a dare l’idea della grandezza dell’evento. Due biancorossi nella nazionale maggiore in un sol “boccone”…

“Mai avevo allenato un azzurro in vita mia, figuriamoci due – affermò l’uomo del fiume – Questo è un riconoscimento del nostro lavoro, mio e dello staff, ed è anche una grande soddisfazione per i ragazzi, per la società e per la città. È un’altra perla che mi riempe d’orgoglio, ringrazio i selezionatori e Giovanni Trapattoni che hanno avuto questa sensibilità. Il fatto che potevano essere chiamati anche Pieri e Baiocco la dice lunga su quanto sta avvenendo a Perugia. Materazzi mi ha chiamato per ringraziarmi. Io gli ho detto che è solo merito suo e che sarei deluso se restasse la sua unica convocazione. Deve ringraziare tutti i suoi allenatori, da Novellino a De Canio, fino a Castagner e Mazzone. Poi mi ci metto anche io”.

E l’amichevole? Finì 1-0 per l’Italia con rete fantastica di Vincenzo Montella (pallonetto) nella ripresa. Nel primo tempo Filippo Inzaghi si fece parare un calcio di rigore, mentre Materazzi e Liverani vennero addirittura entrambi schierati tra i titolari.

Nicolò Brillo