Tris del Perugia ad Ascoli firmato Verre, Han e Falzerano

273
Il Grifo torna a Roma ma perde Kingsley. In vista del preliminare col Verona gli uomini di Nesta tornano nel ritiro della capitale. Il centrocampista nigeriano non più utilizzabile per impegni con l'Under 20 nigeriana

Tris del Perugia ad Ascoli firmato Verre, Han e Falzerano. Dopo due sconfitte consecutive la squadra di Nesta sbanca il ‘Del Duca’ grazie alle reti nella ripresa del centrocampista, su rigore, dell’attaccante subentrato a Vido e del neo acquisto

Nesta e i suoi ragazzi dimostrano ancora una volta di essere più forti delle incertezze di una società che sembra guardare al mercato più con l’obiettivo di ‘guadagnare’ che con quello di ‘investire’. Dopo due sconfitte consecutive e in vista della sosta, il Grifo sbanca letteralmente il ‘Del Duca’ di Ascoli (0-3) con una prestazione davvero tosta. Un po’ in sordina il primo tempo, mentre nella ripresa Bianco e compagni hanno in una manciata di minuti fatto loro la partita, calando il tris nel recupero. Da segnalare il ritorno al gol del nordcoreano Han, che non segnava da oltre quattrocento giorni e il primo sigillo in biancorosso di Marcello Falzerano. E’ salito a quota sette, invece, Valerio Verre autore della rete del vantaggio su calcio di rigore, per fallo ascolano su un brillante Dragomir. Come detto squadra e tecnico hanno risposto sul campo, ora la palla passa a Santopadre. I soldi per acquistare ‘dovrebbero esserci’, così come una base sulla quale aggiungere un paio di elementi di valore per compiere il salto di qualità. Che questa vittoria venga letta in funzione di un’utilità per la classifica e non come giustificativo per restare inoperosi negli ultimi giorni di mercato.

CRONACA

Come promesso, Nesta si presenta ad Ascoli con qualche variante nella formazione. Cremonesi torna al centro della difesa, mentre El Yamiq scala a destra. Felicioli si rivede a sinistra e Gyomber completa il reparto arrestato davanti a Gabriel. A centrocampo Bianco è il metodista, Dragomir e Kingsley gli interni. Verre agisce da trequartista dietro alla coppia Sadiq e Vido. Dall’altra parte Vivarini dà fiducia al neo acquisto Ciciretti e deve rinunciare ad Ardemagni. Il modulo è il 4-3-1-2 e Ninkovic parte dietro le punte.

Nel primo tempo la partita non regala grandi emozioni. L’Ascoli, spinto dal suo pubblico, appare più determinato e si rende pericoloso su alcuni calci piazzati. Il Perugia fatica a carburare, soprattutto davanti dove Vido e Sadiq non creano grosse apprensioni alla difesa marchigiana. Nella ripresa Nesta decide di cambiare subito e di dare fiducia ad Han al posto di uno spento Vido. Il Grifo entra in campo più determinato e al 6’ trova il gol del vantaggio su un calcio di rigore concesso da Mariani per fallo di Valentini su Dragomir. Dal dischetto Verre è implacabile (0-1). Una manciata di minuti più tardi, Han decide di uscire dal letargo e con un’azione in velocità mette ko Bacci e torna al gol dopo oltre quattrocento giorni. L’Ascoli è al tappeto. Vivarini si affida alla panchina, ma senza successo. Nesta cambia modulo con l’ingresso di Mazzocchi per Verre, passando al 3-5-2. Il Perugia controlla e nel finale cala il tris con il neo entrato Falzerano. Bella vittoria e bella risposta dopo le sconfitte di Cremona e quella casalinga contro il Brescia.

ASCOLI – PERUGIA 0-3 (0-0)

ASCOLI (4-3-1-2):  Bacci; Laverone, Brosco, Valentini, Cavion; Addae (17’ st Rosseti), Casarini, Frattesi; Ninkovic; Ciciretti (17’ st D’Elia), Beretta (35’ st Ganz). A disp.: Lanni, Troiano, Scevola, Baldini, 14 Padella, Quaranta, Chajia, Ngombo.  All.: Vivarini.

PERUGIA (4-3-1-2):  Gabriel; El Yamiq, Gyomber, Cremonesi, Felicioli; Kingsley (45’ st Falzerano), Bianco, Dragomir; Verre (17’ st Mazzocchi) ; Vido (1’ st Han), Sadiq. A disp: Leali, Perelli, Sgarbi, Ngawa, Carraro, Bordin, Moscati, Falasco, Kouan. All.: Nesta.

ARBITRO: Marini di Roma 1  (Rossi – Capaldo). IV uomo : Rutella di Enna
MARCATORI: 6 ‘st Verre (R) 11’ st Han, 51’ st Falzerano.

NOTE: Ammoniti: Kingsley, Felicioli, Dragomir e Gyomber (P), Laverone, Brosco e Addae (A). Angoli 8-1. Recupero: 1’ pt; 6’ st.