Una splendida Sir si impone in quattro set sulla Lube

151
Una splendida Sir si impone in quattro set sulla Lube. Vittoria costruita nei primi due set, riscattato il blackout di sette giorni prima a Trento

Una splendida Sir si impone in quattro set sulla Lube. Vittoria costruita nei primi due set, riscattato il blackout di sette giorni prima a Trento

Una bella gara ed una bella vittoria per la Sir safety Conad Perugia che in quattro set ha la meglio sulla Cucine Lube Civitanova Marche. Successo costruito essenzialmente nei primi due set vinti praticamente al fotofinish con il minimo scarto. Perugia dimostra di aver superato il black-out di Trento, è una vittoria che fa morale contro una rivale storica superata anche nella gara di andata. Atanasijevic è stato il più incisivo, nonostante la sostituzione nel terzo set i suoi attacchi vincenti hanno dato respiro alla squadra nei momenti di difficoltà. Civitanova sparisce dal campo nell’ultimo set probabilmente per stanchezza e fa risaltare proprio la mossa di Bernardi di aver fatto riposare Atanasijevic e Lanza in precedenza.

CRONACA

Un inizio avvincente (6-5), un video-check a testa chiesto da entrambe le formazioni che ribaltano le decisioni del primo arbitro. La tensione in campo è tanta, ad un errore di Podrascanin in attacco segue quello di Juantorena dai nove metri (8-8). Parziale che non schioda dal risultato di parità (13-13), non passa l’attacco di Leal (17-15) ma ci pensa Simon a riportare in asse (17-17). Leal ora determinante a muro (19-21) e questa volta tocca a Perugia chiudere un pericoloso break, con Lanza prima e Leon poi con un ace. Anche De Cecco infila un servizio vincente (24-23) e per assegnare il punto successivo (muro su Juantorena) occorre un’altra chiamata al video-check che conferma la vittoria del set per la Sir Safety.

Si riparte con lo stesso andamento del parziale precedente (8-8), da entrambi i lati si cerca di mettere pressione dai nove metri. Esiti non brillanti con quattro errori consecutivi nel fondamentale (11-11). Timeout per De Giorgi (17-15), dopo che Podrascanin e Leon provano a spostare Perugia sulla corsia di sorpasso. Due errori in casa bianconera e parziale in parità (19-19) ed un finale (22-22) ancora ad alta tensione. Sokolov sparacchia fuori un pallone (25-24) e Leon chiude per il raddoppio.

Dopo due set persi con il minimo scarto, la Lube Civitanova cerca di lasciare una impronta nella gara (5-10). Della Lunga dentro per Lanza ed Hoogendorn per Atanasijevic, Bernardi fa riposare due elementi del sestetto base. Ospiti che non mollano (8-17) la presa e rientrano in partita, nel finale due ace consecutivi di Della Lunga rendono meno pesante il passivo per i perugini.

Lube Civitanova in panne in inizio di quarto set, dopo un promettente 3-5 subisce un break che costringe De Giorgi sul 7-5 a richiamare in panchina i suoi ragazzi. I due punti vengono mantenuti dai padroni di casa (13-11), il solito Leon realizza un’ace e soprattutto infila una striscia positiva al servizio che allarga il gap (16-11). Non va a terra il primo tempo di Cester, quello subito successivo di Podrascanin si ed è 20-14. Tocca a De Cecco rendere fruttuoso il suo turno al servizio con due ace (23-14) e trascinare la squadra all vittoria.

TABELLINI

Sir Safety Conad Perugia – Lube Civitanova: 3-1 (25-23 26-24 17-25 25-15)

Perugia: Leon 16, Podrascanin 11, Atanasijevic 9, Lanza 8, De Cecco 6, Ricci 4, Colaci(L), Hoogendorn 5, Della Lunga 4, Seif, Hoag, Galassi. N.E.: Piccinelli (L2). All.: Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.

Civitanova Marche: Simon 13, Juantorena 12, Sokolov 9, Leal 9, Cester 7, Bruno 3, Balaso(L), Kovar 1, Cantagalli, Stankovic, D’Hulst. N.E.: Massari, Diamantini, Marchisio(L2). All.: Ferdinando De Giorgi e Marco Camperi.

Arbitri: Daniele Rapisarda (UD) e Alessandro Tanasi (SR).

Sir Safety (b.s. 22, v. 14, muri 5, errori 11)
Calzedonia (b.s. 19, v. 7, muri 8, errori 12)