Verre bomber e leader, la difesa non convince appieno

221

Verre bomber e leader, la difesa non convince appieno. Il fantasista romano si conferma ‘uomo in più del Grifo’. Male Ngawa e in generale un pacchetto arretrato che subisce troppi gol

Le pagelle di Cittadella – Perugia a cura di Nicolò Brillo 

GABRIEL 6,5: Perfetto sulle uscite. Salva i suoi con almeno due ottime parate. Incolpevole su entrambi le reti.

MAZZOCCHI 6: Bene nel primo tempo, nella ripresa viene totalmente schiacciato. Su entrambe le fasce urgono però rinforzi.

GYOMBER 5,5: Non sempre preciso, ma dimostra di essere un gran lottatore. Finotto e compagni, quando salgono in cattedra, sono clienti più che ostici.

EL YAMIQ 6: Di testa le prende quasi tutte e salva il Grifo in più di un’occasione. Buona la sua prestazione.

NGAWA 5: Riproposto sulla fascia mancina, non convince anche in questo caso. Non riesce a limitare Schenetti sul primo gol veneto. Prova a mettere delle pezze come può.

KINGSLEY 6,5: Corre tantissimo e lotta su ogni pallone. Sul secondo gol del Grifo c’è il suo zampino.

BORDIN 6: Fatica ad imporsi in una partita dai ritmi particolarmente elevati. Si vede poco ma è prezioso con qualche buon recupero. Finisce la gara in apnea.

DRAGOMIR 6: Tanta lotta e tanto sacrificio. Si è dato da fare per limitare la straripante mediana veneta.

VERRE 7: Oggi particolarmente ispirato. Tanti ottimi suggerimenti per i compagni, poi si mette in proprio e trova l’ennesimo gol di questa stagione. Sfortunato nella ripresa dove il suo tiro è sbarrato da un Paleari superlativo.

VIDO 5,5: Non sempre lucidissimo, ma sembra comunque partecipare con costanza alla manovra. Da lui ci si aspetto però qualcosa di più.

MELCHIORRI 6,5: A totale disposizione della squadra. Non sarà un’ariete d’area di rigore, ma sforna assist e sponde per i compagni. Esce a causa di una condizione atletica e fisica non proprio ottimale.

NESTA 6: Il Cittadella mette sotto i suoi per larghi tratti della partita, ma un pareggio in terra veneta non è da buttare. Peccato per esser stati in vantaggio per ben due volte.La sensazione è che con l’uscita di Melchiorri il Perugia abbia perso totalmente pericolosità.

SUBENTRATI:
Mustacchio 5,5
Moscati sv
Kouan sv